28 Giugno 2018
11:09

Donald Trump invita Giuseppe Conte alla Casa Bianca il prossimo 30 luglio

Una nota della Casa Bianca, seguita da quella di Palazzo Chigi, ha confermato la data della visita del presidente del Consiglio italiano a Washington già più volte preannunciata. Intanto dalla sua visita ufficiale negli Usa parla la presidente del Senato Elisabetta Alberti Casellati: “Europeismo ed Atlantismo non sono mai in contrapposizione”.
A cura di Giorgio Tabani

"Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà ricevuto alla Casa Bianca dal Presidente degli Stati Uniti Donald Trump" il prossimo 30 luglio. Lo conferma una nota di palazzo Chigi uscita questa mattina, che poi aggiunge che sarà una "occasione per riaffermare la solidità e la centralità del legame di amicizia ed alleanza fra l’Italia e gli Stati Uniti, sia sul piano bilaterale che multilaterale". Al centro dei colloqui la cooperazione in materia di politica estera, "essenziale per la sicurezza e la stabilità internazionale nei principali teatri, quali il Mediterraneo, l’Iraq e l’Afghanistan". Una nota della Casa Bianca ha infatti sottolineato che "l'Italia è un importante alleato Nato e un  partner di primo piano in Afghanistan e in Iraq", ricordando anche il "ruolo cruciale dell'Italia per portare stabilità nella regione del Mediterraneo". Non verranno dimenticati i rapporti in campo economico, sottolinea Palazzo Chigi, "ai fini della reciproca crescita", proprio mentre si continua a discutere aspramente dei dazi che l'amministrazione Trump ha imposto sull'acciaio e l'alluminio di origine europea. A Washington Conte e Trump avranno un colloquio riservato, a cui seguirà un incontro allargato alle rispettive delegazioni. La visita era stata annunciata fin dal primo incontro fra i due al G7 di Charlevoix, in Canada, dove si era evidenziata una certa sintonia; Trump in particolare aveva lanciato un tweet di apprezzamento e di invito negli Stati Uniti per il presidente del Consiglio italiano.

Un invito recentemente confermato dalla visita in Italia del consigliere per la Sicurezza nazionale di Trump, John Bolton.

Intanto negli Usa è in visita ufficiale la Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati. Al momento la presidente è a Washington, dove resterà fino a domani, per incontrare alcuni giudici della Corte Suprema, la leadership del Congresso e vari Presidenti delle Commissioni del Senato, mentre il 29 giugno a New York saranno in programma incontri con il Presidente dell'Assemblea generale dell'Onu, Miroslav Lajčák, e con Antonio Guterres, Segretario generale delle Nazioni Unite, oltre ad appuntamenti con la comunità italiana, l'inaugurazione del padiglione Italia del Summer Fancy Food, la visita a Wall Street e quella a Ground Zero, dove il Presidente Casellati deporrà una corona di fiori davanti al Memoriale dell'11 settembre.

"Stima, affetto, curiosità e attenzione" è ciò che la Casellati ha affermato di aver percepito negli Stati Uniti.  La presidente del Senato è poi tornata sui rapporti fra i due paesi, rispetto all'appartenenza dell'Italia all'Europa: "Il governo italiano più vicino agli Usa che all'Europa? Non sono due posizioni in antitesi. Questo governo è vicino all'Unione Europea ed è vicino agli Stati Uniti. Europeismo ed Atlantismo non sono mai in contrapposizione". Ribadita una certa vicinanza di Stati Uniti e Italia rispetto alla questione immigrazione che "accomuna sia il nostro paese che gli Usa", "un tema di grande attualità. Noi come Italia stiamo cercando la soluzione all' interno dell'Europa. Negli Stati Uniti c'è una grande discussione per delle soluzioni che possano tener conto anche di esigenze umanitarie, come si è visto del resto nella soluzione per i bambini al confine del Messico. Quindi mi pare che si sia una grande sensibilità che attraversa sia la maggioranza che l'opposizione, ci siamo confrontati anche su questo".

Usa, un anno fa l'elezione a presidente di Joe Biden: ma se si votasse oggi vincerebbe Trump
Usa, un anno fa l'elezione a presidente di Joe Biden: ma se si votasse oggi vincerebbe Trump
Ritrovato vivo Sebastiano Bianchi, è tornato a casa: “Ho sentito il bisogno di prendermi una pausa"
Ritrovato vivo Sebastiano Bianchi, è tornato a casa: “Ho sentito il bisogno di prendermi una pausa"
109 di Videonews
La storia del poliziotto che ha ucciso un pedone e ha portato il cadavere a casa dalla mamma
La storia del poliziotto che ha ucciso un pedone e ha portato il cadavere a casa dalla mamma
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni