12.997 CONDIVISIONI
8 Maggio 2022
16:37

Di Battista contro la Nato: “Non vuole la pace, fa solo gli interessi USA”

“Zelensky dice di esser disposto a rinunciare alla Crimea per intavolare una trattativa e la Nato chiude immediatamente questa possibilità. È palese che sia l’Alleanza in primis a non volere la pace, evidentemente l’obiettivo è allontanare la pace”: lo ha detto Alessandro Di Battista.
A cura di Annalisa Girardi
12.997 CONDIVISIONI

La Nato non lavora per la pace, ma fa gli interessi di Stati Uniti e Gran Bretagna: per questo l'Italia dovrebbe rompere con l'Alleanza Atlantica. A dirlo è l'ex esponente e parlamentare del Movimento Cinque Stelle, Alessandro Di Battista. In un'intervento pubblicato sul suo canale YouTube dal titolo "Ancora credete che la Nato voglia la pace?", Di Battista ha accusato la stampa italiana di attaccare continuamente e in modo violento "coloro che hanno espresso opinioni dissimili dal pensiero dominante rispetto a Putin". Per poi puntare il dito contro l'ex compagno di partito e attuale ministro degli Esteri, Luigi Di Maio: "Apprezzava l'apertura di Zelensky ed stato subito smentito dalla Nato, che dice ora?".

Il riferimento è alle parole di Di Maio sulla disponibilità del presidente ucraino Volodymyr Zelensky a trovare un accordo con la Russia senza parlare di Crimea. L'Alleanza, premettendo che spetta a Kiev condurre i negoziati di pace, ha messo in chiaro che non intende riconoscere l'annessione della Crimea alla Russia. Di Battista ha commentato: "Come si permette la Nato di chiudere subito una trattativa? È palese che sia l'Alleanza in primis a non volere la pace, evidentemente l'obiettivo è allontanare la pace".

E ancora: "Zelensky sostiene di essere pronto a rinunciare alla Crimea (che tra l'altro è un territorio russo e sotto il controllo dei russi dal 2014) in cambio di un accordo di pace e la Nato cosa dice? "La Nato non accetterà mai l'annessione della Crimea". Allora? C'è ancora qualcuno che crede che gli USA vogliano la pace? C'è ancora chi ha il coraggio di definire "putiniani" tutti coloro che reputano oggi la Nato un ostacolo ai negoziati? C'è ancora qualcuno che nega che quella in Ucraina sia una guerra per procura? Aprite gli occhi!". Per poi attaccare anche il segretario del Partito democratico: "Succede tutto questo ma per Letta chi sostiene che in Ucraina vi sia una guerra per procura voluta anche dagli USA è praticamente un infame. Mettete insieme i pezzi prima che sia troppo tardi!".

12.997 CONDIVISIONI
Roberto Saviano:
Roberto Saviano: "Salvini vuole andare a Mosca ma non per la pace, è complice del regime di Putin"
Draghi a Kiev:
Draghi a Kiev: "Vogliamo la pace ma l'Ucraina deve difendersi, qui ho sentito orrore e speranza"
Gubitosa a Fanpage.it:
Gubitosa a Fanpage.it: "Di Maio ormai gioca una partita sua, non fa più gli interessi del M5s"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni