Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha annunciato in un’intervista a Fanpage.it che il governo e la ministra dell’Interno, Luciana Lamorgese, stanno lavorando per modificare al più presto i decreti sicurezza. Già la prossima settimana, ha spiegato Conte nell’intervista a Fanpage.it, le modifiche potrebbero arrivare in Consiglio dei ministri. Un annuncio che porta sul piano di guerra il leader della Lega ed ex ministro dell’Interno, Matteo Salvini, che quei decreti li ha voluti e firmati. Ospite di Rete 4, Salvini attacca: “Se il governo proverà a cancellare i decreti sicurezza io piuttosto giro Paese per Paese gli 8mila comuni italiani per raccogliere un milione di firme per un referendum per bloccare quello che sarebbe un atto che favorisce solo la criminalità”.

Conte annuncia la modifica dei decreti sicurezza

Conte ha detto che l’esecutivo sta già lavorando a queste modifiche: “Stiamo lavorando e la ministra Lamorgese ha avuto l’incarico di mettere a punto la versione finale delle modifiche del decreto sicurezza. Quindi se non questa settimana, io spero già la prossima potremo ritrovarci al Consiglio dei ministri per approvare le modifiche al decreto sicurezza”. Modifiche che, ha ricordato il presidente del Consiglio, “sono inserite già nel nostro programma con cui siamo nati come governo e abbiamo chiesto la fiducia”.

Renzi chiede a Conte la modifica dei decreti Salvini

Sulle parole di Conte interviene anche il leader di Italia Viva, Matteo Renzi, ospite di Cartabianca, su Rai3: “Speriamo”, risponde a chi gli chiede se la prossima settimana ci sarà un Consiglio dei ministri sulla modifica dei decreti sicurezza. Ma Renzi avverte: “Il presidente del Consiglio li ha votati quei decreti, mentre io ho votato contro. Ci sono posizioni diverse”. Il senatore di Iv ribadisce che per lui i decreti Salvini vanno cambiati ed è una sua priorità, ma esprime ancora dubbi su Conte e la sua posizione in merito: “Il premier Conte ha firmato i decreti sicurezza, capisco il suo imbarazzo. Speriamo si faccia”.