5 CONDIVISIONI

Contestazione di Beltrandi, la Commissione di Vigilanza approva il regolamento sul referendum

Dopo le contestazioni del Radicale Marco Beltrandi, finalmente oggi la Commissione di Vigilanza Rai è pervenuta alla votazione e all’approvazione del regolamento sulla par condicio sul referendum del 12 e 13 giugno prossimi.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
5 CONDIVISIONI
rai

Il 12 e 13 giugno prossimi l'Italia è chiamata ad esprimersi su quattro quesiti referendari. E tutto va male. Tutto va male perchè, escludendo la bagarre sulla sospensione del quesito sul nucleare, la maggioranza degli italiani non sa come e cosa votare. Già, la maggioranza,  specialmente se si considera che l'Italia è un paese di anziani che continua ad informarsi principalmente attraverso quello che è il mezzo più economico e "democratico", ovverosia la tv. Attenzione, non vogliamo contraddire le indagini Istat che ritraggono un aumento dei "silver surfers" , ovverosia degli anziani che navigano la rete, ma occorre sottolineare che si tratta di un fenomeno ancora marginale. Ad ogni modo, la Rai ha degli obblighi, come quello di diffondere proprio attraverso la tv la campagna referendaria, di cui a un mese dal referendum i cittadini/abbonati Rai non hanno visto neanche l'ombra.

Proprio per questo motivo, Marco Beltrandi, membro della Commissione di Vigilanza Rai, nonché dirigente del partito dei Radicali, nella giornata di ieri ha predisposto un'occupazione, pacifica e non violenta dell'aula  della Commissione. Il gesto di Beltrandi è causato da una serie di azioni di ostruzionismo messe in atto dai deputati della maggioranza che, non presentandosi in Commissione di Vigilanza, avevano impedito finora l'approvazione del regolamento del referendum sulla par condicio, senza il quale la campagna non poteva partire. Conseguentemente, la consultazione popolare rischiava di passare sotto silenzio e il referendum non raggiungere il quorum, come auspica la maggioranza di Governo, ormai senza farne neanche troppo mistero.

Ieri, al fine di superare la situazione di empasse, i presidenti di Camera e Senato ieri hanno redatto un comunicato congiunto nel quale invitavano i parlamentari a presentarsi in Commissione. Oggi finalmente la svolta: Beltrandi si era detto fiducioso dopo la nomina a dg per Lorenza Lei e, in effetti, pochi minuti fa è arrivata l'approvazione del regolamento così accolta dal capogruppo del Pd in Commissione di Vigilanza Rai: "L'approvazione del regolamento sul referendum dà modo di colmare tre settimane di vuoto informativo della Rai e di molte tv private. E' importante che la Vigilanza abbia superato l'ostruzionismo di Pdl e Lega a fare il regolamento: ci aspettiamo che da ora, da domani, ci sia informazione sui referendum."

5 CONDIVISIONI
L'Ue ritira la proposta sulla riduzione dell'uso pesticidi dopo le proteste degli agricoltori
L'Ue ritira la proposta sulla riduzione dell'uso pesticidi dopo le proteste degli agricoltori
Comunicato Rai pro Israele, Verducci (Pd): "Intervento dell'ad va contro libertà d'espressione"
Comunicato Rai pro Israele, Verducci (Pd): "Intervento dell'ad va contro libertà d'espressione"
Presidenziali in Russia, escluso il candidato che vuole la pace: “Nadezhdin era un barlume di speranza”
Presidenziali in Russia, escluso il candidato che vuole la pace: “Nadezhdin era un barlume di speranza”
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views