55 CONDIVISIONI

Conte sulle critiche di Beppe Grillo: “È un mattatore, io sono autoironico e ho riso”

Giuseppe Conte ha replicato alle parole di Beppe Grillo a Che tempo che fa sullo stato attuale del M5s e su di lui personalmente, decidendo di evitare una risposta diretta alle critiche: “Lui usa l’ironia, io ho autoironia. Mi sono messo a ridere”, ha detto il leader del Movimento 5 stelle.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Luca Pons
55 CONDIVISIONI
Immagine

Giuseppe Conte si smarca dalle critiche, anche piuttosto pesanti, che Beppe Grillo ha rivolto al nuovo corso del Movimento 5 stelle. Nel suo intervento di ieri sera a Che tempo che fa, il comico e fondatore del M5s ha detto di aver "peggiorato questo Paese". Negli ultimi dieci anni il Movimento ha "perso le elezioni e quelli che ho mandato a f*****o sono al governo". Grillo ha anche affermato: "Non posso condurre e portare a buon fine un movimento politico, non sono in grado. Io faccio danni anche da solo quando sono a casa".

Poi ha parlato anche di Conte: "Non era iscritto al Movimento, è un bell'uomo, un laureato, parla inglese, poi parlava e si capiva poco, era perfetto per la politica", ha detto. Per poi aggiungere: "Ma è migliorato".

L'attuale leader del Movimento 5 stelle, interrogato dai cronisti, ha dato un giudizio più che positivo sull'intervista: "Ieri Grillo si è rivelato un grandissimo mattatore, era dieci anni che mancava, una grande performance, è in forma splendida, ha fatto fare il record di ascolti a Fazio quindi chapeau", ha affermato Conte. L'ex presidente del Consiglio ha detto di non essersela presa affatto per i commenti su di lui e sullo stato attuale del M5s: "Lui usa l'ironia, io ho autoironia. Direi che è stato assolutamente divertente e se volete saperlo mi sono messo a ridere".

Poi Conte ha cambiato argomento: "Quello che invece non mi fa ridere è Giorgia Meloni e la manovra di questo governo, che fa piangere il Paese". Al presidente M5s è stato anche chiesto un commento sulle parole che Grillo ha rivolto a Giulia Bongiorno, senatrice leghista, ex ministra e soprattutto avvocata della ragazza che ha accusato Ciro Grillo (figlio del comico) di stupro. Grillo ha detto che Bongiorno tiene "comizietti fuori dal tribunale", e oggi l'avvocata ha replicato dicendo che la mossa del comico di "trasformare in uno show il dolore" della giovane è stato"grave, perché con questa tecnica della ridicolizzazione si finisce per massacrare per la seconda volta chi ha denunciato".

Conte invece si è tirato fuori dalla disputa: "Ho un ruolo politico, penso che la politica non debba mischiarsi ai processi in corso. Lo penso anche per me stesso: sono stato indagato a Bergamo, mi sono difeso nelle aule di giustizia, non ho commentato il processo in corso, ho aspettato che venisse riconosciuta la piena correttezza del mio operato. E ho commentando dopo. Figuratevi quindi se posso commentare processi in corso altrui".

55 CONDIVISIONI
Corte dei Conti critica lo scudo erariale, ma il governo lo prolunga di sei mesi
Corte dei Conti critica lo scudo erariale, ma il governo lo prolunga di sei mesi
Pesticidi e metalli pesanti nel riso: quali sono i marchi segnalati e quelli più sicuri da comprare
Pesticidi e metalli pesanti nel riso: quali sono i marchi segnalati e quelli più sicuri da comprare
Agricoltori, Conte: "Sono stati Meloni e Salvini a esasperarli". E la Lega attacca il governo
Agricoltori, Conte: "Sono stati Meloni e Salvini a esasperarli". E la Lega attacca il governo
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views