2.140 CONDIVISIONI
Coalizione Centrodestra
44%
56 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26%
5 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.6%
5 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.7%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
60375 sezioni su 60399
Ultimo aggiornamento: 11 minuti fa
Coalizione Centrodestra
43.8%
121 Seggi
Coalizione Centrosinistra
26.1%
12 Seggi
Movimento Cinque Stelle
15.4%
10 Seggi
Azione - Italia Viva - Calenda
7.8%
Per L'Italia con Paragone
1.9%
Unione Popolare con De Magistris
1.4%
61394 sezioni su 61417
Ultimo aggiornamento: 3 minuti fa
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia
4 Agosto 2022
10:06

Centrodestra indicherà alcuni ministri prima del voto, Berlusconi vuole Tajani, Bernini e Ronzulli

Prima delle elezioni del 25 settembre il centrodestra è intenzionato a indicare alcuni nomi di ministri per la il nuovo governo. Meloni apre: “Possiamo indicare due ministri ma non tutta la squadra”. Berlusconi fa i nomi di Tajani, Bernini e Ronzulli.
A cura di Annalisa Cangemi
2.140 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Elezioni politiche del 25 settembre 2022 in Italia

La Lega sta chiedendo da giorni agli alleati del centrodestra di indicare la squadra dei ministri già durante la campagna elettorale. E non è un mistero che Matteo Salvini punti al Viminale, anche se interpellato sul punto il segretario della Lega continua a ripetere che la scelta spetterà ai cittadini. Anche il sottosegretario all'Interno Molteni lo ribadisce oggi: "Salvini farà quello che è nell'interesse del Paese e degli italiani". Anche perché, spiega, il programma, una volta al governo, è rafforzare i decreti Sicurezza: "Credo che molto sarà confermato: del resto, i decreti Salvini del 2018 e 2019 furono votati anche da FdI e FI che all'epoca erano all'opposizione".

"Mentre c'è rissa a sinistra nonostante l'accordo per le poltrone appena stipulato tra Letta-Calenda-Di Maio, nel centrodestra proponiamo idee e condividiamo strategie. Bene che anche Giorgia promuova il progetto di anticipare qualche ipotesi di ministro, come suggerito dalla Lega. Avanti, uniti e con le idee chiare", hanno sapere questa mattina fonti della Lega, e il riferimento è alle parole di Giorgia Meloni di ieri sera. La presidente di Fratelli d'Italia ha infatti mostrato una timida apertura rispetto alla richiesta del Carroccio: "Da che mondo e mondo le squadre di governo si fanno sulla base dell'indicazione dei cittadini: possiamo indicare due ministri ma non tutta la squadra", ha detto a Controcorrente su Rete 4.

Il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi sembra invece disposto a vagliare questa possibilità, comunicando i nomi di coloro che potrebbero comporre il nuovo esecutivo anche prima del 25 settembre: "Faremo un governo di alto profilo, credibile in Europa e nel mondo. Troveremo qualche eccellente individualità dell'economia, della cultura, della scienza e dell'amministrazione", ha detto a Non stop news su Rtl 102.5. "La ripartenza dell'Italia è appena cominciata, dobbiamo consolidarla e implementarla, e alcune risposte – ha aggiunto – le daremo già prima delle elezioni, così da permettere agli italiani di orientarsi".

Quindi scopre le sue carte: "Tajani, Bernini e Ronzulli? Sono nomi di alto profilo, possono sicuramente essere tra i ministri indicati per il prossimo governo". 

2.140 CONDIVISIONI
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni