video suggerito
video suggerito
Covid 19

Berlusconi ricoverato per Covid, le condizioni secondo il bollettino di oggi: “In miglioramento”

Il bollettino di lunedì 7 settembre del San Raffaele di Milano sulle condizioni di Silvio Berlusconi, ricoverato per una polmonite bilaterale causata dal Coronavirus, Zangrillo: “Il quadro clinico complessivo appare in miglioramento ed è coerente con l’evidenza ematochimica e la ripresa di una robusta risposta immunitaria specifica, associata a riduzione degli indici di flogosi”.
A cura di Ida Artiaco
728 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

Le condizioni di Silvio Berlusconi sono in miglioramento al quarto giorno di ricovero. E' quanto è emerso dal bollettino di oggi, lunedì 7 settembre, reso noto con una nota dal professor Alberto Zangrillo, medico personale del Cavaliere e primario dell'ospedale San Raffaele di Milano, dove il leader di Forza Italia si trova da giovedì scorso nel reparto solventi per una polmonite bilaterale. L'ex premier era risultato positivo al nuovo Coronavirus il 2 settembre, dopo che pure i suoi figli, Barbara e Luigi, e la compagna Marta Fascina sono risultati contagiati dopo essersi sottoposti a tampone. Oggi è arrivata la notizia che anche la primogenita di Berlusconi, Marina, è positiva a Covid-19, sta bene e continua a lavorare da casa. I prossimi giorni saranno comunque decisivi per capire l'evoluzione della malattia dell'ex presidente del Consiglio.

Come sta Silvio Berlusconi oggi

"Il presidente dottor Silvio Berlusconi è in quarta giornata dalla diagnosi di polmonite bilaterale SARS-COV-2 relata. Il quadro clinico complessivo appare in miglioramento ed è coerente con l'evidenza ematochimica e la ripresa di una robusta risposta immunitaria specifica, associata a riduzione degli indici di flogosi". Questo il contenuto del comunicato con il  bollettino diramato dall'ospedale San Raffaele e firmato dal professor Alberto Zangrillo sulle condizioni di Silvio Berlusconi.

Berlusconi ricoverato per Coronavirus: cosa sappiamo

Continua, dunque, il ricovero di Silvio Berlusconi, a cui è stata diagnosticata una polmonite bilaterale dopo essere risultato positivo al Coronavirus. Nel precedente bollettino, di sabato 5 settembre, il professor Zangrillo aveva detto: "Sta reagendo in modo ottimale alle cure, il che non vuol dire cantare vittoria dato che appartiene alla categoria definita più fragile". L'ex premier è stato sottoposto a tampone e il 2 settembre è arrivato il risultato di positività. Il medico del Cavaliere lo aveva definito un "soggetto asintomatico". Poi, nel volgere di qualche ora – aveva spiegato il primario – "nella giornata di ieri, ho ritenuto di fare una visita come ogni medico fa ai suoi pazienti e nell'ambito di questa visita ho rilevato un blando coinvolgimento polmonare, quindi una infezione alla fase iniziale, per cui ho ritenuto opportuno un approfondimento diagnostico. Qualcosa si era modificato ed un medico esperto si accorge quando sia molto più prudente e indicato procedere ad una ulteriore indagine diagnostica. Era mezzanotte circa. Ho dovuto insistere per farlo venire qui, ma una volta informato ne ha convenuto ed è contento della decisione presa. È seguito poi il ricovero del paziente che è a rischio per l'età, ha 84 anni, e le patologie pregresse a tutti note. Al momento è in regime di ricovero normale ed in isolamento secondo quanto previsto dal protocollo regionale anti-Covid. Il suo umore non è dei migliori, come anche il mio".

728 CONDIVISIONI
32820 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views