52 CONDIVISIONI
Pensioni

Aumenti pensioni 2024, la tabella fascia per fascia: gli assegni cresceranno fino a 130 euro in più

Il governo ha diffuso l’indice che verrà utilizzato per l’adeguamento all’inflazione delle pensioni dal 1 gennaio 2024, con aumenti che arriveranno fino a 130 euro lordi al mese: il tasso di rivalutazione sarà pieno solo per chi prende fino a quattro volte la minima, poi calerà. Vediamo tutti gli importi, fascia per fascia.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Fanpage.it
A cura di Tommaso Coluzzi
52 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Pensioni

Le pensioni, nel 2024, aumenteranno fino a 130 euro lordi in più. La stima arriva all'indomani dell'ufficializzazione, da parte del ministero dell'Economia, dell'indice di adeguamento all'inflazione. La percentuale era nota già da tempo, ma con la conferma del Mef e del dicastero del Lavoro, che hanno pubblicato un decreto, si possono finalmente fare dei calcoli realistici. Il tasso di rivalutazione delle pensioni per il prossimo anno sarà del 5,4%, ma attenzione: solo chi ha un trattamento fino a quattro volte il minimo riceverà un adeguamento pieno al costo della vita, per tutti gli altri l'aumento sarà sempre più basso al crescere dell'assegno.

Le percentuali di rivalutazione delle pensioni nel 2024

Le percentuali, di cui abbiamo parlato varie volte, sono sostanzialmente le seguenti: 5,4% fino a quattro volte la minima; 4,6% tra quattro e cinque volte la minima; 2,9% tra cinque e sei volte la minima; 2,5% tra sei e otto volte la minima; 2,0% tra le otto e le dieci volte la minima; 1,2% sopra le dieci volte la minima. Questo significa che, per calcolare l'aumento, basta prendere il lordo del proprio assegno mensile e moltiplicarlo per la percentuale indicata a seconda della fascia in cui ci si trova.

Di quanto aumentano le pensioni nel 2024, la simulazione fascia per fascia

Dopo l'annuncio di ieri da parte del Mef, sono uscite una serie di stime sui giornali. Il Messaggero ha fatto una previsione in base a delle fasce prestabilite di importi, a cui sono stati applicati i tassi di rivalutazione provvisori:

  • chi ha una pensione lorda mensile di 567,94 euro (il minimo nel 2023), riceverà un aumento lordo di 30,67 euro, che netti resteranno 30,67;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 1000 euro, riceverà un aumento lordo di 54 euro, che netti diventeranno 38,10 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 1500 euro, riceverà un aumento lordo di 81 euro, che netti diventeranno 64,08 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 2000 euro, riceverà un aumento lordo di 108 euro, che netti diventeranno 93,13 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 2.271,76 euro (quattro volte il minimo, ultimo importo con la rivalutazione piena), riceverà un aumento lordo di 122,68 euro, che netti diventeranno 95,84 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 2500 euro, riceverà un aumento lordo di 114,75 euro, che netti diventeranno 90,94 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 2839,70 euro (cinque volte il minimo, ultimo importo con la rivalutazione al 4,6%), riceverà un aumento lordo di 130,34 euro, che netti diventeranno 100,58 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 3000 euro, riceverà un aumento lordo di 85,86 euro, che netti diventeranno 73,07 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 3407,64 euro (sei volte il minimo, ultimo importo con la rivalutazione al 2,9%), riceverà un aumento lordo di 97,53 euro, che netti diventeranno 80,29 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 3500 euro, riceverà un aumento lordo di 88,83 euro, che netti diventeranno 74,91 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 4000 euro, riceverà un aumento lordo di 101,52 euro, che netti diventeranno 77,87 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 4543,52 euro (otto volte il minimo, ultimo importo con la rivalutazione al 2,5%), riceverà un aumento lordo di 115,31 euro, che netti diventeranno 85,73 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 5000 euro, riceverà un aumento lordo di 99,90 euro, che netti diventeranno 76,94 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 5679,40 euro (dieci volte il minimo, ultimo importo con la rivalutazione al 2,0%), riceverà un aumento lordo di 113,47 euro, che netti diventeranno 84,68 euro;
  • chi ha una pensione lorda mensile di 6000 euro, riceverà un aumento lordo di 71,28 euro, che netti diventeranno 60,63 euro.
52 CONDIVISIONI
204 contenuti su questa storia
Perché le pensioni saranno più alte ad aprile 2024 e chi ci guadagna
Perché le pensioni saranno più alte ad aprile 2024 e chi ci guadagna
Pensioni, la riforma Irpef scatta solo da aprile: chi avrà un assegno più basso in questi mesi
Pensioni, la riforma Irpef scatta solo da aprile: chi avrà un assegno più basso in questi mesi
Pensioni, perché servirebbe un superbonus in busta paga per chi lascia il lavoro a 71 anni
Pensioni, perché servirebbe un superbonus in busta paga per chi lascia il lavoro a 71 anni
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni