Scuole ancora chiuse oggi, venerdì 11 gennaio, a causa dell'allerta meteo per la neve che non dà tregua nelle ultime ore soprattutto alle regioni centro-meridionali. Già oggi, giovedì 10 gennaio, molti istituti hanno sospeso le lezioni in seguito alle ordinanze promulgate dai sindaci per le avverse condizioni meteorologiche, destinate a peggiorare ulteriormente nelle prossime ore. I territori più colpiti restano quelli di Campania, Basilicata e Abruzzo. Proprio alcuni comuni di quest'ultima regione, hanno già annunciato la chiusura delle scuole anche per domani. Si tratta di Rapino, Pizzoferrato, Penne, Chieti, Orsogna, Fossacesia, Mozzagrogna e Santa Maria Imbaro.

In Calabria scuole di ogni ordine e grado chiuse domani ad Acri, in previsione della possibilità di formazione di ghiaccio attesa durante la prossima notte, così come è confermato dall'ordinanza firmata dal sindaco Pino Capalbo. In Puglia, ed in particolare nel foggiano, a Monte San'Angelo come a San Giovanni Rotondo è prevista neve e temperature attorno a 0 gradi, ma ancora nessun provvedimento è stato adottato circa la sospensione o meno delle attività scolastiche. In Molise non suonerà la campanella a Larino, Santa Croce di Magliano, Bonefro, Cascalenda, San Giuliano di Puglia, Morrone del Sannio, Ripabottoni, Guglionesi, Acquaviva Collecroce, Mafalda, Tavenna, Montefalcone nel Sannio,Castelmauro, Agnone. Il freddo continuerà per tutto il prossimo weekend, mentre già a partire dall'inizio della prossima settimana le temperature torneranno a salire di qualche grado.