12.693 CONDIVISIONI
Whirlpool chiude a Napoli, la rabbia degli operai
29 Dicembre 2020
16:52

Whirlpool Napoli, da gennaio 2021 cassa integrazione. Ad aprile tutti licenziati

La Whirlpool non prenderà parte al tavolo del Mise di oggi, ma ha fatto sapere che attiverà la cassa integrazione Covid per i dipendenti dello stabilimento di Napoli da gennaio a marzo, quando scadrà il blocco dei licenziamenti. La fabbrica ha chiuso i battenti ufficialmente lo scorso 31 ottobre.
A cura di Nico Falco
12.693 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Whirlpool chiude a Napoli, la rabbia degli operai

La cassa integrazione Covid per i dipendenti dello stabilimento Whirlpool di Napoli sarà attiva dall'inizio di gennaio alla fine di marzo, poi scadrà il blocco dei licenziamenti. Lo ha spiegato la sottosegretaria al Mise, Alessandra Todde, durante il tavolo in corso al ministero dello Sviluppo economico. La multinazionale americana ha disertato l'incontro ma, ha aggiunto Todde, "si è resa disponibile ad anticipare la cassa integrazione come da accordi". "L'obiettivo del tavolo – ha spiegato la sottosegretaria al Mise – è dare evidenza al tema relativo agli ammortizzatori sociali e alla copertura dei dipendenti, così come discusso all'ultimo tavolo al Mise la scorsa settimana".

Il tavolo è cominciato nella tarda mattinata di oggi, 29 dicembre, partecipano il ministero del Lavoro, il ministero del Sud, Regioni Campania, Lombardia, Marche e Toscana, Comune di Napoli, Invitalia, Confindustria e i sindacati metalmeccanici. I vertici di Whirlpool hanno deciso di non prendere parte all'incontro, in loro vece c'è una delegazione. I dipendenti dello stabilimento di via Argine, nella periferia Est di Napoli, si sono organizzati per seguire i lavori presso la sede Fiom di Napoli.

Il presidio davanti alla fabbrica è ancora attivo; lo stabilimento ha ufficialmente chiuso i battenti lo scorso 31 ottobre, i licenziamenti diventeranno effettivi dal prossimo 1 aprile. Ai dipendenti stamattina sono state consegnate quattro tonnellate di arance coltivate da braccianti italiani e africani in terre confiscate a Rosarno. "Nonostante i 20 mesi di vertenza i lavoratori sono ancora uniti, ancora compatti e ancora carichi – ha spiegato Vincenzo Accurso, della Rsu aziendale – resteremo e continueremo fino a quando non verranno riaperti i cancelli del sito".

12.693 CONDIVISIONI
Whirlpool, il sindaco Manfredi incontra gli operai: "Bisogna salvare i posti di lavoro"
Whirlpool, il sindaco Manfredi incontra gli operai: "Bisogna salvare i posti di lavoro"
Whirlpool Napoli, il ministro Orlando: "Garantiremo continuità ai dipendenti"
Whirlpool Napoli, il ministro Orlando: "Garantiremo continuità ai dipendenti"
I licenziamenti dei 340 operai Whirlpool di Napoli sono stati tutti confermati
I licenziamenti dei 340 operai Whirlpool di Napoli sono stati tutti confermati
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni