La pistola ritrovata nella cameretta del 16enne ai Quartieri Spagnoli.
in foto: La pistola ritrovata nella cameretta del 16enne ai Quartieri Spagnoli.

Una pistola scaccia cani, priva di tappo rosso, del modello identico a quello in dotazione alle forze dell'ordine. Era nascosta nella cameretta di un ragazzino di soli 16 anni ai Quartieri Spagnoli di Napoli. Questa la scoperta dei carabinieri partenopei, che nell'ultimo fine settimana hanno dato luogo ad una vasta operazione di contrasto alla criminalità, che ha portato a controlli a tappeto ed alla scoperta, oltre della suddetta pistola nascosta nella cameretta del sedicenne, anche a pusher, parcheggiatori abusivi e minori armati di coltelli a spasso per le strade di Napoli.

Il ritrovamento della pistola è sicuramente quello che fa più scalpore: la pistola, essendo un modello scaccia cani, è di quelle che fanno solo il botto tipico degli spari, e che per la propria conformità non può ospitare al proprio interno né caricatori né proiettili veri. Ma si tratta di riproduzioni fedeli di armi, la cui unica differenza alla vista è il solo "tappo rosso" all'estremità: ma la pistola sequestrata ne era priva, e dunque alla vista era perfettamente identica ad una pistola vera e propria. I carabinieri l'hanno ritrovata all'interno della stanzetta di un sedicenne, la cui abitazione era stata tra quelle sottoposte a perquisizioni di vario tipo nei Quartieri Spagnoli. Si indaga ora per capire se la scaccia cani possa essere stata utilizzata precedentemente in episodi criminali.

Nel corso delle operazioni svolte nelle ultime ore dai carabinieri, scoperti anche due cittadini originari del Gambia di 18 e 20 anni e già noti alle forze dell'ordine che stavano spacciando droga in Piazza San Giovanni Maggiore: i due sono stati arrestati e portati in caserma, in attesa di giudizio. Nei guai anche un 26enne di origine nigeriana, incensurato: anche lui è stato sorpreso a vendere droga, ed è ora agli arresti domiciliari. Denunciati infine un parcheggiatore abusivo, un cittadino sorpreso ad avere un allaccio abusivo alla rete elettrica e due giovani appena maggiorenni che, in due controlli diversi, erano in possesso di coltelli a serramanico mentre giravano in strada.