1.837 CONDIVISIONI
Le notizie sugli stupri al parco verde di Caivano

Minacce a Giorgia Meloni da ex percettori del Reddito di cittadinanza: la denuncia del deputato di Fratelli d’Italia

Domani la premier sarà a Caivano, nel Napoletano. Parlamentari di Fdi lanciano l’allarme su possibili minacce da parte di ex percettori del reddito di cittadinanza.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Cir. Pel.
1.837 CONDIVISIONI
Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Le notizie sugli stupri al parco verde di Caivano

Gimmi Cangiano, deputato campano di Fratelli d'Italia denuncia minacce che riguardano la presidente del Consiglio dei Ministri Giorgia Meloni, in visita domani a Caivano dopo l'orribile vicenda delle violenze contro minori al Parco Verde. Il parlamentare scrive:

Tanti i messaggi di odio e rancore contro il Presidente Giorgia Meloni da parte di chi fino a ieri percepiva il RdC senza nemmeno provare a trovarsi un lavoro e che invece adesso avrà la possibilità di rimettersi in gioco e di provvedere in maniera dignitosa a mantenere se stessi e le proprie famiglie.  Ma non ci lasceremo intimidire.

Nello specifico si tratterebbe di messaggi sui social network, in particolare Facebook. Persone avrebbero "consigliato" alla premier di «stare a casa» perché ci sono «160mila famiglie senza Rdc» che «stanno come i pazzi». Post commentato da altri utenti con alcune frasi minacciose. Sulla vicenda indaga la Digos.

Solidarietà della politica a Meloni

La premier incassa la solidarietà di parte del governo, in primis Matteo Salvini, vicepresidente e ministro alle Infrastrutture e dal vicepremier, ministro degli Esteri e segretario nazionale di Forza Italia, Antonio Tajani. Poi Elisabetta Casellati (Riforme); Daniela Santanché (Turismo); Guido Crosetto (Difesa), Giuseppe Valditara (Istruzione) e di molti parlamentari del centrodestra: la capogruppo di Forza Italia al Senato Licia Ronzulli.

Messaggi di vicinanza e di condanna per le minacce sono arrivati anche da Giovanni Donzelli, deputato e responsabile organizzazione di Fratelli d'Italia, da Carlo Calenda, leader di Azione, e da Giuseppe Conte, leader del Movimento 5 Stelle.

Il ministro dell'Interno, Matteo Piantedosi, sottolinea che le minacce non resteranno impunite:

Lo Stato c'è. Le Istituzioni repubblicane sono solide. Nessuno si lascerà mai intimidire da parole odiose e vili come quelle scagliate contro il presidente Meloni, cui va la mia piena solidarietà. Il governo sarà presente a Caivano e ovunque sia necessario affermare anche simbolicamente la vicinanza ai cittadini. Chi cerca di condizionare la vita politica con minacce o violenze sarà individuato e assicurato alla giustizia.

Il presidente del Senato, Ignazio La Russa, ha diffuso una nota in merito:

Sono umanamente vicino all'amica Giorgia Meloni dopo le ennesime e gravi minacce a lei indirizzate. È quanto mai necessario abbassare i toni del dibattito politico che deve rimanere un confronto sano e democratico di idee diverse. Sono altresì lieto di leggere in queste ore le parole di ferma condanna espresse dalle forze politiche.

Parole di condanna per i messaggi sono arrivate anche da Elly Schlein, segretaria del Partito Democratico:

Le minacce di morte ricevute via social dalla presidente del Consiglio Giorgia Meloni non sono tollerabili. Messaggi di intimidazione, di istigazione all'odio e alla violenza non devono trovare alcuni spazio in una democrazia e troveranno sempre la più ferma condanna da parte di tutto il Partito democratico.

Il programma della premier a Caivano domani

A quanto si apprende Giorgia Meloni domani giovedì 31 agosto, in mattinata, andrà direttamente al Parco verde di Caivano. Non si fermerà a Napoli. Parlerà con don Maurizio Patriciello, parroco anticamorra che l'ha invitata, ci sarà il prefetto e ci sarà Gaetano Manfredi, sindaco dell'area metropolitana partenopea. Non ci dovrebbe essere il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. Meloni potrebbe incontrare la mamma di una delle vittime di violenza al Parco Verde. La visita della premier durerà poche ore: nel pomeriggio è attesa in Grecia.

1.837 CONDIVISIONI
Cuginette stuprate a Caivano, giudizio immediato per 7 minorenni e i 2 maggiorenni indagati
Cuginette stuprate a Caivano, giudizio immediato per 7 minorenni e i 2 maggiorenni indagati
Stupri a Caivano, ascoltata anche la 13enne: nuovi dettagli sulle violenze di gruppo alle cuginette
Stupri a Caivano, ascoltata anche la 13enne: nuovi dettagli sulle violenze di gruppo alle cuginette
Stupri a Caivano, la bimba di 10 anni ascoltata di nuovo dai gip conferma tutti i particolari
Stupri a Caivano, la bimba di 10 anni ascoltata di nuovo dai gip conferma tutti i particolari
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views