336 CONDIVISIONI

Mondragone, indagata la figlia della donna trovata morta in un baule: “Non avevo soldi per il funerale”

Indagata la figlia convivente di Concetta Infante, trovata morta in un baule nel Casertano; ha detto che la madre sarebbe deceduta per un incidente domestico.
Entra nel nuovo canale WhatsApp di Napoli Fanpage.it
A cura di Nico Falco
336 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Sarebbe morta per le conseguenze di un incidente domestico Concetta Infante, la 77enne trovata cadavere in un baule nella sua camera da letto a Mondragone, in provincia di Caserta; è quello che ha raccontato la figlia convivente, 40 anni, ora indagata: la donna ha spiegato di averla sigillata con del nastro adesivo nel contenitore perché non aveva i soldi per i funerali. Il corpo era stato ritrovato nella tarda serata del 9 dicembre.

Concetta Infante trovata morta in un baule

La scoperta dell'altra figlia, residente in Abruzzo, che da tempo non riusciva a mettersi in contatto con la madre: aveva provato numerose volte a telefonarle ma in risposta aveva ricevuto soltanto dei messaggi dal suo cellulare in cui si leggeva che stava bene ma che non poteva parlare. La donna era così tornata nell'edificio di via Razzino, nella zona dei palazzi ex Cirio e aveva notato quel baule sigillato. Il cadavere era in avanzato stato di decomposizione, impossibile stabilire subito se la 77enne fosse morta per cause naturali o violente.

La figlia indagata: "Morta in incidente domestico"

Sulla vicenda è stata aperta una indagine, al momento l'ipotesi di reato è di occultamento di cadavere e si dovrà attendere l'esito dell'autopsia per stabilire se si è trattato anche di omicidio. Ieri i carabinieri del reparto Territoriale di Mondragone, coordinati dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere, hanno ascoltato a lungo le due figlie di Concetta Infante per ricostruire gli ultimi contatti della donna. Alla fine una delle due, quella che viveva con la 77enne, ha raccontato la sua versione: il decesso circa un mese fa dopo una brutta caduta in cui aveva battuto la testa e la decisione di chiudere il corpo nel baule perché non poteva provvedere ai funerali.

336 CONDIVISIONI
Ritorno di fiamma da una stufa a gas, donna muore ustionata nel Casertano
Ritorno di fiamma da una stufa a gas, donna muore ustionata nel Casertano
Torna a casa totalmente ubriaco e picchia la moglie: lei per salvare le figlie si barrica in camera
Torna a casa totalmente ubriaco e picchia la moglie: lei per salvare le figlie si barrica in camera
Bimbo di 10 anni ustionato ai piedi: indagata la madre. L'ipotesi: una punizione per non aver pulito casa
Bimbo di 10 anni ustionato ai piedi: indagata la madre. L'ipotesi: una punizione per non aver pulito casa
"A Francesco Pio Maimone e Giovambattista Cutolo intitolati i centri giovanili di Pianura e Vomero"
"A Francesco Pio Maimone e Giovambattista Cutolo intitolati i centri giovanili di Pianura e Vomero"
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views