Una tromba d'aria di grosse dimensioni si è abbattuta questa mattina su Salerno, creando non pochi danni e lasciando una lunga scia di distruzione per le strade cittadine. Alberi caduti, automobili danneggiate, tendostrutture distrutte: il bilancio definitivo non c'è ancora, ma le immagini di Salerno devastata di prima mattina sono eloquenti. Particolarmente colpito il quartiere Torrione, in pieno centro cittadino. Sul posto del disastro anche gli agenti della polizia municipale, i vigili del fuoco ed i carabinieri. La tromba d'aria è durata poco tempo, ma quanto basta per causare numerosi danni: dopo essersi formata in mare, a poco a poco si è avvicinata alla costa, per poi esaurire la sua carica distruttiva. Non ci sono criticità per quanto riguarda le scuole, che nel capoluogo della Valle dell'Irno riapriranno il 28 settembre, ma si contano i tantissimi danni registrati per le strade. Diversi gli alberi sradicati e caduti in strada o sulle automobili parcheggiate, con queste ultime che hanno subito a loro volta ingenti danni. Le raffiche di vento che accompagnano la tromba d'aria hanno fatto sì che anche le tendostrutture presenti in zona venissero divelte. Danneggiati anche gli arredi di locali e abitazioni della zona.

Maltempo, sopralluogo del sindaco di Salerno

Sul posto anche il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, per un sopralluogo nelle zone particolarmente colpite dalla furia del clima. Non si registrano, al momento, feriti: la tromba d'aria è avvenuta di primo mattino, quando le strade erano quasi semi-deserte, con i pochi passanti che visto il repentino peggioramento del clima hanno provveduto ad allontanarsi a loro volta dalle arterie cittadine. Ancora in corso la quantificazione dei danni registrati: il clima, intanto, resta per lo più instabile e con un'allerta meteo che ancora oggi sarà valida su tutto il territorio regionale.

Nel pomeriggio il maltempo si è spostato sulla città di Napoli, con un forte, seppur breve, nubifragio, con vento intenso e mareggiate.