644 CONDIVISIONI
14 Febbraio 2022
16:22

Come rientrare nel ticket sanitario Campania 2022 per non pagare esami diagnostici ed analisi

Per la spesa sanitaria ci sono 560 milioni di euro nel 2022, ma questo mese in molti centri tetti già esauriti. Come rientrare nel ticket sanitario.
A cura di Pierluigi Frattasi
644 CONDIVISIONI

Ticket sanitari per le analisi già esauriti da oggi in molti laboratori della Campania. Tantissimi cittadini sono costretti a pagare di tasca propria le prestazioni sanitarie e gli esami diagnostici, Tac, radiografie e risonanze magnetiche. A seguito della delibera 599 del 28 dicembre 2021 della giunta De Luca della Regione Campania, infatti, i tetti di spesa per le prestazioni sanitarie private accreditate per l’assistenza specialistica ambulatoriale sono passati da annuali a mensili.

Cosa significa? Che mentre prima normalmente il tetto per la spesa sanitaria regionale veniva sforato di solito a settembre, dopodiché bisognava pagare tutte le analisi privatamente, da quest’anno il tetto è mensile e per struttura convenzionata. Quindi, chi prenota le analisi a inizio mese riesce a rientrare nel ticket sanitario, chi non lo fa è costretto a fine mese a pagare di tasca sua. Un problema non di poco conto soprattutto per le famiglie povere o per chi necessita di cure urgenti, come i pazienti oncologici.

L’altra novità è che la distribuzione delle risorse, mentre prima era divisa per branca, adesso, invece, è divisa per struttura convenzionata. Quindi, mentre fino allo scorso anno quando si sforava il tetto di spesa, i ticket sanitari venivano bloccati per tutti i centri di analisi, adesso invece è la singola struttura convenzionata ad avere il proprio limite di spesa. Può capitare che mentre venga superato il tetto in un centro analisi, in un altro centro nello stesso quartiere sia ancora possibile avere il ticket sanitario. Purtroppo, non essendo ancora attiva una piattaforma regionale di Centro Unico di Prenotazione in grado di dare in tempo reale le informazioni necessarie ai pazienti non è possibile sapere dove c’è posto e bisogna andare per tentativi.

C'è un altro caso, che riguarda, infine, le prestazioni urgenti. Sulla ricetta del medico di base va segnato il relativo codice di urgenza. I centri convenzionati in questo caso possono superare il tetto del budget del 30 per cento.

I ticket sanitari di febbraio già esauriti

In questi giorni, molti centri di analisi stanno informando i propri pazienti di aver superato i tetti di spesa e che per il resto del mese gli esami di laboratorio verranno eseguiti in regime privato. Questo significa che non si  eseguiranno esami in convezione con il Sistema Sanitario Nazionale, quindi non verranno in quei giorni eseguiti esami con le impegnative del medico di base. Di conseguenza, tutti gli esami che vengono richiesti in quel lasso di tempo, ossia al superamento del budget mensile assegnato al laboratorio di analisi, verranno eseguiti in forma privata. Alcuni centri di analisi per venire incontro agli utenti, solo ed esclusivamente per gli esami che verranno eseguiti nel periodo di superamento del budget mensile, stanno applicando una scontistica dedicata alla formula privata.

Per quanto riguarda le esenzione dei ticket sanitari in Campania per fasce di reddito, malattie croniche e rare, scadute o in scadenza al 31 dicembre 2021, invece, sono state prorogate di 3 mesi, al 31 marzo 2022.

644 CONDIVISIONI
Covid Campania, oggi 2.616 contagi e 4 morti: bollettino di martedì 7 giugno 2022
Covid Campania, oggi 2.616 contagi e 4 morti: bollettino di martedì 7 giugno 2022
Covid Campania, oggi 1.920 contagi e 1 morto: bollettino di domenica 12 giugno 2022
Covid Campania, oggi 1.920 contagi e 1 morto: bollettino di domenica 12 giugno 2022
Allarme siccità in Campania 2022, l'Ente Idrico:
Allarme siccità in Campania 2022, l'Ente Idrico: "Poca pioggia, problemi se il caldo aumenta"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni