958 CONDIVISIONI
17 Luglio 2022
9:34

“Sul Lungomare di Napoli 2500 euro per l’ormeggio abusivo”, sequestrato un km di costa a Mergellina

Sequestrata un’area di quasi mille metri quadrati adibiti a piccolo porto per le imbarcazioni. Borrelli: “Chiesti fino a 2.500 euro per un posto”
A cura di Pierluigi Frattasi
958 CONDIVISIONI

Avevano occupato abusivamente quasi un chilometro quadrato di costa a Mergellina, sul Lungomare di Napoli, trasformato in un piccolo porto per le imbarcazioni da diporto. Motoscafi, gommoni, piccoli yacht. A scoprire l'occupazione illegale carabinieri e guardia costiera che in un blitz, venerdì mattina, hanno sequestrato l'area e multato 30 diportisti. Secondo il consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli (Europa Verde), sarebbero stati chiesti "fino a 2500 euro per ogni posto".

L'operazione è stata condotta dagli agenti del Commissariato San Ferdinando e dal personale della Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Napoli –Nucleo PG e del 2° Nucleo Operatori Subacquei, nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio e della verifica sulla regolarità degli ormeggi, finalizzato al contrasto dei fenomeni di abusivismo sul demanio marittimo nello specchio d’acqua antistante la zona di Mergellina.

Sequestrato un km quadrato di costa

Nel corso dell’attività è stato sottoposto a sequestro lo specchio d’acqua nei pressi di via Caracciolo per un totale di 985 metri quadrati poiché occupato abusivamente da 42 natanti da diporto ed è stato altresì denunciato un 19enne napoletano per invasione di terreni o edifici e abusiva occupazione di spazio demaniale secondo quanto previsto dal Codice della Navigazione; inoltre, è stato accertato che l’uomo aveva allestito un sistema di ormeggio senza alcun tipo di autorizzazione. Infine, ai proprietari delle imbarcazioni sono state elevate 30 sanzioni amministrative per violazione dell’ordinanza balneare e del Codice della Navigazione.

"Chiesti fino a 2.500 euro per l'ormeggio abusivo"

Sulla vicenda sono intervenuti il consigliere regionale di Europa Verde, Francesco Emilio Borrelli, e il consigliere del Sole che Ride della I Municipalità, Lorenzo Pascucci:

“Vogliamo complimentarci con la Polizia di Stato e la Guardia Costiera per la brillante operazione condotta venerdì a Mergellina nel corso della quale sono stati messi sotto sequestro 1000 mq di area demaniale indebitamente occupati da un ormeggiatore abusivo di appena 19 anni che, senza alcuna autorizzazione, gestiva 42 posti barca chiedendo fino a 2500 euro per ogni posto. Troviamo inaccettabile che tutto ciò avvenga a via Caracciolo, uno dei posti più frequentati del lungomare di Napoli, sotto gli occhi di turisti e cittadini che con rammarico assistono al trionfo dell’illegalità. Il lungomare è in balìa di abusivi e criminali che pensano di poter disporre di aree pubbliche per i loro loschi affari, alimentando le casse della camorra. Se, come sembra dalle prime indagini, il 19enne in questione risulta essere figlio di un detenuto, ci troviamo di fronte a un caso incredibile di cessione di attività illecita. Così come troviamo inaccettabile che 42 proprietari abbiano ritenuto di poter lasciare i propri natanti nelle mani di una organizzazione completamente abusiva. Bene hanno fatto le forze dell’ordine a elevare altrettante sanzioni anche a loro carico per violazione dell’ordinanza balneare e del Codice della Navigazione”.

958 CONDIVISIONI
L'ormeggio illegale di Posillipo chiuso dalla polizia. Ma gli abusivi lo avevano riaperto
L'ormeggio illegale di Posillipo chiuso dalla polizia. Ma gli abusivi lo avevano riaperto
Lido abusivo sulla spiaggia di Sant'Antonio a Mergellina, l'Autorità Portuale ordina di abbattere
Lido abusivo sulla spiaggia di Sant'Antonio a Mergellina, l'Autorità Portuale ordina di abbattere
Blitz dell'Asl a Forcella: sgomberati tavolini abusivi, sanzioni a bar e pizzerie
Blitz dell'Asl a Forcella: sgomberati tavolini abusivi, sanzioni a bar e pizzerie
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni