Bando flop al Comune di Napoli per trovare nuove aule per le scuole per garantire il distanziamento e i turni separati previsti dalle norme anti-Covid19. Dai privati sono arrivate solo 10 offerte per l'avviso pubblico che si è chiuso lunedì 14 settembre. Tra queste il Cinema Vittoria, in via Piscicelli alla V Municipalità Vomero-Arenella, e il Cinema La Perla di via Nuova Agnano, alcuni locali nei pressi della scuola Bovio-Colletta di via Carbonara, da sistemare, locali al Parco delle Rondini ed ex scuole. Il Comune ha comunicato la disponibilità di questi immobili alle scuole statali presenti sul territorio e nel caso dovessero servire si provvederà con gli uffici tecnici a fare i sopralluoghi per capire se sono idonei e quindi a stipulare i contratti con i proprietari, dopodiché le aule potranno essere concesse a titolo gratuito alle scuole. Ma i 10 spazi trovati non bastano purtroppo per garantire l'avvio dell'anno scolastico in tranquillità, per il quale è stato stimato un fabbisogno di almeno 300 aule in più, mentre la maggior parte delle offerte, pur utili, non si trova però al centro storico, dove ci sarebbe maggiore bisogno di spazi aggiuntivi per gli studenti.

Comune, bando per affittare 30 container-aula

Il Comune, quindi, a giorni prevede di lanciare un nuovo bando per noleggiare circa 30 strutture modulari temporanee, ossia container che potranno essere installati negli spazi circostanti le scuole. A disposizione ci sono complessivamente circa 1,5 milioni di euro di finanziamenti del ministero della Pubblica Istruzione, già richiesti dal Municipio. Il tema è stato al centro della commissione Scuola che si è tenuta venerdì scorso, presieduta da Chiara Guida (Napoli in Comune a Sinistra).

Delibera per assumere 56 maestre

Intanto, il Comune di Napoli sempre venerdì ha approvato la delibera di giunta che autorizza l'assunzione di 56 maestre di sostegno con contratto a tempo determinato. Un atto indispensabile per coprire le emergenze legate all'apertura dell'anno scolastico dopo la mancata approvazione da parte del Consiglio comunale delle variazioni dei capitoli di spesa necessarie per la nomina di 153 insegnanti di scuole dell'infanzia e di educatrici. La Delibera è a firma del Vice Sindaco, Enrico Panini, e dell'Assessore alla Scuola, Annamaria Palmieri. Subito dopo l'approvazione la Delibera è stata inviata alla Commissione ministeriale, deputata ad autorizzare le assunzioni per gli Enti in procedura di riequilibrio che procederà a valutare la richiesta e, dopo il parere sicuramente favorevole nella seduta del 23 settembre, sarà possibile procedere alle assunzioni. Le altre maestre ancora necessarie potranno essere assunte in occasione dell'approvazione del Bilancio preventivo 2020 si prevede verso la seconda metà di ottobre.