8.432 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Schiacciato da pedana, Antonio Golino, operaio di 22 anni muore sul lavoro a Caivano

La tragedia si è verificata questa mattina: per le operazioni del caso, sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, mentre le indagini sono affidate ai carabinieri.
A cura di Valerio Papadia
8.432 CONDIVISIONI
Antonio Golino, la vittima
Antonio Golino, la vittima

Ennesima tragedia sul lavoro: un operaio di 22 anni, Antonio Golino è morto questa mattina all'interno dell'azienda per la quale lavorava. La tragedia si è verificata intorno alle 8.30 di oggi, giovedì 12 gennaio, nella zona industriale di Caivano, nella provincia di Napoli: i carabinieri della locale compagnia sono intervenuti all'interno dell'azienda M&C, che produce affettati e per la quale il 22enne, originario di Marcianise, nel Casertano, lavorava. Da una prima, sommaria ricostruzione di quanto accaduto, il 22enne è rimasto schiacciato da un bancale: per lui non c'è stato nulla da fare, nonostante l'arrivo tempestivo dei soccorsi.

Indagini in corso per ricostruire la dinamica dell'incidente

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco, che si sono adoperati per liberare il corpo del giovane operaio, rimasto schiacciato dalla pesante pedana. Le indagini per ricostruire con precisione quanto accaduto all'interno dell'azienda sono affidate, come detto, ai militari dell'Arma. Come da prassi in questi casi, sul corpo del 22enne sarà effettuata con ogni probabilità l'autopsia, che dovrebbe chiarire le precise cause della morte.

"Oggi un giovane lavoratore di 22 anni è rimasto schiacciato sotto un bancale, in un'azienda a Caivano, in provincia di Napoli. Siamo a oltre 1.000 morti l'anno sul lavoro, una vera emergenza, cui nessuno continua a fare caso. È ora di intervenire, è ora di fare luce sulle reali condizioni dei lavoratori in Italia. È necessaria una Commissione d'inchiesta. Alla famiglia del giovane lavoratore, ai suoi affetti, il mio abbraccio e cordoglio del gruppo Avs del Senato" si legge in una nota.

Schiacciato dal trattore: Luca muore a 28 anni

Un altro giovane operaio ha perso la vita mentre lavorava soltanto qualche giorno fa: si tratta di Luca Sangiovanni, agricoltore di 28 anni, rimasto schiacciato dal suo trattore a Caiazzo, nella provincia di Caserta. L'incidente nel pomeriggio dello scorso 2 gennaio: il 28enne stava arando un terreno a bordo del trattore quando il mezzo si è improvvisamente ribaltato, schiacciandolo sotto il suo peso.

8.432 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views