Un grande incendio si è sviluppato sul Monte Stella in queste ore, la collina che sovrasta la città di Salerno che è letteralmente invasa dalle fiamme altissime e visibili anche dalla città, partite nel pomeriggio, poi si sono estese grazie al vento anche vicinissimo alla strada e alle case che sono state sfollate per sicurezza. Bruciati pini. Non sembrano siano stati danneggiati i ripetitori televisivi. Molta preoccupazione tra gli abitanti del Comune capoluogo di provincia. Le fiamme spinte dal vento stanno divorando molti ettari di macchia mediterranea. Il rogo sta avanzando ad alta velocità favorito dal vento. Una densa colonna di fumo sovrasta la città. Già in azione i vigili del fuoco con diversi mezzi, già dal tardo pomeriggio, come gli aerei di tipo Canadair che stanno raccogliendo l'acqua dal mare del Golfo per portarla in cima alla collina. In alcune immagini si vedono anche alcune case investite dal forte getto d'acqua dei Canadair che le stanno sorvolando.

L'incendio sul versante di Salerno domato

L'incendio sul versante di Salerno, in tarda serata, attorno alle 22, è stato domato quasi del tutto. Sono rimasti solo piccoli focolai sparsi, che a causa del vento forte è difficile spegnere del tutto. Ma le fiamme alte non ci sono più. Sul posto restano le pattuglie della polizia municipale e della Polizia di Stato, per garantire la sicurezza dei residenti, mentre i tecnici dell'Enel stanno mettendo a posto dei cavi. I vigili del fuoco si sono spostati su altro versante della collina per spegnere altri focolai. Le forze dell'ordine indagano sull'origine dell'incendio che potrebbe essere dolosa.

 

Molti cittadini raccontano del forte odore di bruciato che si sente in diverse zone della città, anche al Torrione Basso. Le fiamme, aiutate dal vento, avrebbero lambito oltre al Monte Stella, anche il Masso della Signora. Le prime fiamme si sarebbero sviluppate già nel primo pomeriggio, attorno alle 15, secondo le prime ricostruzioni, ma le condizioni atmosferiche sfavorevoli avrebbero reso difficile le operazioni per domarle. Alcuni testimoni hanno raccontato che la colonna di fumo, alta diversa chilometri, si vedrebbe anche da molto lontano. Immediatamente è scattata la macchina dell'emergenza e dei soccorsi, con in campo, oltre ai vigili del fuoco con autobotti e Canadair, anche le forze dell'ordine, e gli uomini della Protezione Civile, che stanno aiutando i residenti della zona e dando indicazioni a chi si trova nell'area di allontanarsi.

(fonte: pagina Facebook "Il mio viaggio a New York")
in foto: (fonte: pagina Facebook "Il mio viaggio a New York")