Immagine di repertorio
in foto: Immagine di repertorio

Un carico di quasi 50 chili di cocaina pura è stato sequestrato nel pomeriggio di oggi, 10 giugno, dalla Squadra Mobile della Questura di Napoli, agli ordini del dirigente Alfredo Fabbrocini. La droga, che a quanto si apprende sarebbe stata nascosta in un furgone, in un apposito nascondiglio ricavato nel mezzo, è stata trovata grazie a meticolose indagini degli investigatori e al fiuto dei cani della Polizia di Stato, addestrati nella ricerca di sostanze stupefacenti.

L’operazione è scattata nell’ambito di servizi mirati, finalizzati al contrasto al traffico di stupefacenti e focalizzato sulle rotte usate dai narcotrafficanti per spostare grossi quantitativi di droga da e verso la Campania. Il trasporto è stato intercettato nella periferia est di Napoli. Sono in corso indagini per risalire ai destinatari del carico, che con tutta probabilità era indirizzato ai clan della camorra napoletana e, dopo il taglio e la suddivisione in dosi, sarebbe finito nelle piazze di spaccio cittadine. Una volta immessa sul mercato avrebbe fruttato svariati milioni di euro. Ulteriori dettagli verranno diffusi nelle prossime ore.

A marzo sequestrati 200 chili di droga

A marzo la Squadra Mobile di Napoli, in una operazione condotta con la Guardia di Finanza, aveva scoperto circa 150 chili di cocaina in un appartamento nella zona di Licola, a Giugliano, in provincia di Napoli. La droga era stipata in un appartamento di via Madonna del Pantano. In quella circostanza erano stati sequestrati anche 46 kg di hashish, 9 armi da fuoco e 650mila euro in contanti; erano state arrestate 5 persone e denunciate altre due accusate di fare parte di una organizzazione internazionale dedita al traffico di stupefacenti.