55 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Trasporto pubblico a Napoli

Napoli, rivolta dei tassisti: “Basta abusivi e illegalità, vogliamo più Polizia turistica”

Il Coordinamento Difesa e Tutela Taxi di Napoli scrive al Prefetto e al Sindaco di Napoli: “Basta abusi e illegalità a Porto, Aeroporto e Stazione Centrale”
A cura di Pierluigi Frattasi
55 CONDIVISIONI
immagine di repertorio
immagine di repertorio
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

"Basta malcostume, abusivi e illegalità nel servizio taxi a Napoli, vogliamo più Polizia turistica e regole per poter lavorare serenamente e offrire un servizio migliore a visitatori e cittadini della nostra città". È l'appello dal Coordinamento Difesa e Tutela Taxi di Napoli, che hanno scritto una lettera di denuncia al Prefetto e al Comune sul fenomeno delle auto bianche abusive, che dilagano soprattutto al Porto, all'Aeroporto di Capodichino e alla Stazione Centrale, ma anche in alcuni punti del Lungomare.

La lettera è firmata dai sindacati Fast-Confsal/Taxi, Federtaxi, Sitan/Atn, Unimpresa/Mobilità, UriTaxi, Uti/Consortaxi e UGL/Taxi ed è indirizzata al Prefetto Michele di Bari, al sindaco Gaetano Manfredi, agli assessori Edoardo Cosenza (Mobilità), Antonio De Iesu (Sicurezza) e Teresa Armato (Turismo) e al Comando della Polizia Locale. L'oggetto è la "denuncia di illegalità e abusivismo ai terminali cittadini". Ecco di seguito il testo:

Abbiamo in molteplici occasioni segnalato la necessità di avere una presenza costante delle forze dell'ordine per contrastare i disordini che si verificano agli scali, stazione, porto, aeroporto. Il malcostume, gli abusi, le illegalità sono ormai la normalità. Vogliamo essere onesti prima con noi stessi e la parte sana della Categoria. C’è anche una parte di categoria che lavora disonestamente in stazione e in altri scali, come Beverello e Aeroporto, provocando l’allontanamento delle persone per bene e corrette, che non entrano più nei posteggi di tali siti per non avere a che fare con questa gentaglia.

Abusivi che, senza riguardo alcuno, parcheggiano in ogni dove per procacciarsi clienti, di fronte a operatori onesti, che, per timore di ripercussioni subiscono questa situazione. Poiché più volte si sono create situazioni ad alta tensione, per evitare il degenerare nel rischio di sicurezza per l’ordine pubblico, vi chiediamo d'intervenire con la massima urgenza.

Da qui, le tre richieste dei sindacati::

  • 1) Trovare una sistemazione diversa per i panettoni di cemento della stazione centrale che non consenta agli abusivi di sostare ed operare in modo irregolare.
  • 2) spostare la fermata Alibus della Stazione Centrale troppo a ridosso del posteggio Taxi, circostanza che favorisce caos e disordini;
  • 3)aumentare l'organico di polizia turistica in proporzione all'incremento turistico tipico dei mesi estivi, per tutelare l'utenza che arriva nella nostra città.

E concludono:

Le Organizzazioni Sindacali di Categoria denunciano queste irregolarità periodicamente per timore che si possa sfociare in situazioni di cui non si riterranno responsabili.

55 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
951 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views