2.227 CONDIVISIONI
23 Giugno 2022
13:21

Napoli, contro i rapina-Rolex riecco l’orologio di cortesia in plastica: la proposta delle agenzie di viaggi

Dopo lo scippo del Patek Philippe da 39mila euro all’attore Daniel Auteuil, torna l’idea dell’orologio di cortesia. Proposta di Advunite/Aidit a Comune e Regione.
A cura di Pierluigi Frattasi
2.227 CONDIVISIONI

In hotel a Napoli orologi simbolici per visitare la città in omaggio ai clienti ricchi, che possono lasciare il proprio Rolex – o altro costoso orologio di lusso – custodito nella cassaforte dell'albergo. È la proposta dell'Advunite/Aidit Campania, l'associazione delle agenzie di viaggi e dei tour operator, alla Regione Campania e al Comune di Napoli. Un modo per cercare di contrastare il fenomeno degli scippi dei Rolex e di altri orologi preziosi ai danni dei facoltosi turisti che visitano la città. Una proposta che era già stata messa in pratica a Napoli negli anni Duemila, in collaborazione con Confindustria Napoli – presidente della sezione Turismo d'allora Cesare Falchero – e che poi fu abbandonata.

L'idea dopo lo scippo all'attore Daniel Auteuil

L'idea adesso è tornata dopo il caso eclatante delle scippo all'attore francese Daniel Auteuil, uno dei volti più noti al mondo del cinema d'oltralpe. Auteuil, che è in città per uno spettacolo al Teatro Mercadante e alloggia con la sua famiglia all'Hotel Salgar, è stato derubato in via Marina lunedì scorso mentre era a bordo di un taxi. Due uomini in scooter si sono avvicinati e gli hanno sottratto un prezioso Patek Philippe da 39mila euro. Immediata la solidarietà espressa all'attore da tutto il mondo istituzionale. Il sindaco Gaetano Manfredi si è voluto scusare con lui di persona, a nome della città. Mentre il Comune di Napoli gli ha donato un orologio Swatch da collezione, come omaggio simbolico. Un gesto di genuina generosità, fatto dall'assessore al Turismo Teresa Armato, anche se ha suscitato sul web l'ironia di molti, che hanno evidenziato scherzosamente come Auteuil fosse arrivato a Napoli con un orologio di lusso, per andarsene con uno di plastica. L'Assessore ha poi chiarito che il gesto non voleva essere assolutamente compensativo, ma un omaggio della città, in segno di scusa per quanto accaduto. L'attore avrebbe gradito e apprezzato il gesto, ribadendo che cose del genere capitano in tutte le grandi città.

La proposta delle Agenzie di Viaggi

L'associazione Advunite/Aidit Campania, presieduta da Cesare Foa, ha quindi pensato di rilanciare il vecchio progetto:

Abbiamo inviato una nota all'assessore regionale al Turismo Felice Casucci e abbiamo parlato con l'assessore comunale competente Teresa Armato sulla possibilità di riprendere l'iniziativa promossa da Confindustria Napoli per lasciare in albergo l'orologio importante e in cambio veniva dato un orologio “simbolico” con i monumenti campani.
A questo punto invece di avere un aspetto negativo si avrà anche un aspetto promozionale. Speriamo che la nostra proposta venga accolta.

I nuovi orologi di cortesia omaggio potrebbero essere anche più belli di quelli del passato, che portavano solo un logo stilizzato della regione Campania. L'idea sarebbe quella di personalizzarli con i monumenti storici della Regione o alcuni luoghi simbolo – il Maschio Angioino, Castel dell'Ovo, Pompei, Sorrento – in collaborazione con qualche marchio disponibile. Pur mantenendo basso il costo del prodotto.

2.227 CONDIVISIONI
Daniel Auteuil scippato dell'orologio da 39mila euro a Napoli, il Comune gliene regala uno di plastica
Daniel Auteuil scippato dell'orologio da 39mila euro a Napoli, il Comune gliene regala uno di plastica
Vesuvio negato ai turisti, Confesercenti e agenzie viaggi:
Vesuvio negato ai turisti, Confesercenti e agenzie viaggi: "Il presidente del Parco si dimetta"
Orologi di lusso a Napoli: bisogna rassegnarsi e non usarli più?
Orologi di lusso a Napoli: bisogna rassegnarsi e non usarli più?
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni