17 Gennaio 2022
7:45

Incendio all’ex Mercato Ittico di via Duca degli Abruzzi: distrutta la baraccopoli dei senzatetto

Incendio alla baraccopoli di via Duca degli Abruzzi, a Napoli, ieri sera: devastata la tendopoli dei senza tetto. Indaga la Procura.
A cura di Pierluigi Frattasi

Incendio alla baraccopoli di via Duca degli Abruzzi, a Napoli, alle spalle di via Marina. Le fiamme sono divampate nella tarda serata di ieri, devastando la tendopoli occupata da senza tetto, in molti casi immigrati da paesi africani. Sul posto sono subito arrivati i vigili del fuoco del Comando di Napoli e gli uomini delle forze dell'ordine. I pompieri sono riusciti a domare le fiamme e per fortuna non si sono registrati feriti, solo molto spavento da parte degli occupanti. Sulla vicenda, indaga la Procura di Napoli, che sta cercando di capire, in collaborazione con i vigili del fuoco, l'esatta dinamica di quanto accaduto e quale possa essere stata l'origine del rogo e se la matrice sia dolosa o accidentale. Non è escluso, secondo le prime versioni circolate, che le fiamme possano essere divampate da un fornelletto a gas, di quelli utilizzati dai senza fissa dimora per scaldare il cibo. Ma bisognerà attendere l'esito della perizia dei vigili del fuoco prima di fare qualsiasi ipotesi.

Il rogo è scoppiato nella zona dove si trova l'ex Mercato Ittico, in piazza Duca degli Abruzzi, poi trasferito dal Comune di Napoli presso il Caan di Volla, dalla precedente amministrazione comunale, tra le ore 20 e le 21 di ieri sera. "Qui siamo abbandonati – racconta a Fanpage.it Enzo Morra, del Comitato di Quartiere – Più volte abbiamo chiesto la bonifica ad Asìa e la riqualificazione dell'area al Comune di Napoli. Nonostante qualche sporadico intervento, la situazione di degrado è ancora questa. Zero controlli, spaccio di droga, alcol, prostituzione. È vergognoso, considerando che vicino ci sono anche delle scuole. Chiediamo di riqualificare la struttura del Mercato Ittico. Alcuni commercianti sarebbero anche disposti a tornare. Ma occorre la collaborazione del Comune. Come cittadini organizzeremo una manifestazione di protesta nei prossimi giorni.

La struttura dell'ex Mercato Ittico, considerata un'opera d'arte dell'architettura contemporanea, progettata dall'architetto Luigi Cosenza. Purtroppo, l'edificio, chiuso da anni, è caduto preda di abbandono e degrado. All'esterno si è formata nel tempo una baraccopoli, dove trovano riparo clochard e soprattutto immigrati extracomunitari, in prevalenza di origine africana, che dormono su materassi di fortuna con capanne dai tetti di cartone. L'area è oggetto degli interventi costanti delle associazioni di volontariato e dei servizi sociali del Comune di Napoli, ma nonostante l'impegno non è ancora avvenuta una radicale riqualificazione.

Gianturco, nuovo rogo al campo rom dell'ex mercato ortofrutticolo: tornano i pompieri
Gianturco, nuovo rogo al campo rom dell'ex mercato ortofrutticolo: tornano i pompieri
Incendio all'ex campo rom di Gianturco, in fiamme capannoni dell'ex mercato ortofrutticolo
Incendio all'ex campo rom di Gianturco, in fiamme capannoni dell'ex mercato ortofrutticolo
Incendio al campo rom di Gianturco, a fuoco i capannoni dell'ex mercato
Incendio al campo rom di Gianturco, a fuoco i capannoni dell'ex mercato
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni