Il 18 luglio 2020 Napoli ricorderà Luciano De Crescenzo a un anno dalla sua morte. Il poliedrico artista, filosofo, scrittore, regista, attore, poeta, disegnatore, sarà celebrato in una delle zone più popolari di Napoli, i Quartieri Spagnoli ed esattamente in vico Tre Re, all'angolo con via Emmanuele De Deo dove nell'anniversario della morte di De Crescenzo sarà iniziato un murales dedicato allo scrittore.
L'iniziativa è stata ideata e portata avanti dall'Associazione Quartieri Spagnoli 1536, presieduta da Raffaele Esposito, e commissionata all'artista Michele Quercia.

Il murale è nato dalla sinergia con la figlia dello scrittore Paola e con l'amico storico di Luciano, Renato Ricci, fondatore del primo fan club dedicato all'autore del professor Gennaro Bellavista.
L'opera è una lettura della realtà odierna, segnata anche dalla recente pandemia, con lo sguardo sempre attuale di Luciano De Crescenzo: centrale nel murale di Michele Quercia è il tema dell'adolescenza e quindi delle nuove generazioni, che con l'espediente di una scena di vivacità quotidiana tipica dei Quartieri diventano pretesto per parlare di una idea di futuro che riparta proprio dalla cura dei giovani. Michele Quercia è anche docente della storica scuola media Gianturco dei Quartieri: in questo progetto, come in diversi altri, è stato affiancato dalla collega Francesca Avolio e aiutato nella realizzazione proprio da alunni ed ex alunni della scuola.

Alla cerimonia parteciperà una rappresentanza della famiglia De Crescenzo, istituzioni e personalità dello spettacolo che hanno accompagnato la carriera del maestro. Nei giorni successivi sarà poi inaugurata anche la targa di vico Belledonne a Chiaia che ricorderà De Crescenzo in uno dei posti che gli furono cari.