136 CONDIVISIONI
Frana a Casamicciola (Ischia)
29 Novembre 2022
12:59

Le agenzie di viaggi: “A Ischia danni al turismo per le immagini del fango”

Cesare Foa, presidente dell’Adv Agenzia Viaggi, a Fanpage.it: “Danno d’immagine mondiale per il turismo nell’isola. Un altro dramma nella tragedia”
Intervista a Cesare Foa
presidente dell'Adv Unite, l'associazione agenzie viaggi di Unione Industriali
A cura di Pierluigi Frattasi
136 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Frana a Casamicciola (Ischia)

"Le immagini del fiume di fango che distrugge case e vite a Ischia sono state devastanti. Oltre alla terribile tragedia della fragilità del territorio e delle vite spezzate, bisognerà fare i conti con i danni per il turismo che colpiscono tutta l'isola, compresi i comuni più turistici come Forio e Lacco Ameno". Non nasconde la preoccupazione Cesare Foà, presidente dell'Adv Unite- Aidit Campania Federturismo, l'associazione delle Agenzie di Viaggio aderente a Federturismo-Confindustria , che a Fanpage.it dice: "Non è solo Casamicciola ad essere stata colpita dalla frana, purtroppo, ma tutta l'isola". L'associazione Advunite ieri ha avviato una raccolta fondi per sostenere le imprese turistiche di Ischia.

Sulla frana di Ischia è intervenuta anche la ministra del Turismo, Daniela Santenchè: "Stiamo chiedendo la mappatura di tutti gli alberghi e i ristoranti, per vedere se e quanti danni hanno subito e questo perché non possiamo far aggravare una situazione già drammatica: Ischia deve essere pronta e ripartire dopo questa tragedia che ha colpito tutti. Chiedo di fare attenzione anche alla comunicazione: ieri i giornali tedeschi dicevano che Ischia è distrutta e questo, visti i flussi tedeschi di turisti, aggrava la situazione già drammatica. Ricordo che Ischia vive sul turismo".

Foa, qual è la situazione sull'isola dal punto di vista del settore?

Noi abbiamo 5 agenzie viaggi associate a Ischia e nessuna è stata coinvolta. Ma ci sono danni ad altre agenzie e hotel. Stanno vivendo un momento molto duro e triste. Come associazione da ieri abbiamo attivato una raccolta fondi per sostenere il turismo ischitano o direttamente con le nostre agenzie. È un dramma enorme, all'interno di una tragedia più grande. Non dobbiamo dimenticare che Casamicciola viene fuori già dal disastro del terremoto del 2017, che tutta l'isola solo adesso si stava risollevando da una crisi pesantissima del turismo legata ai due anni di Covid. L'immagine del bus dell'Agenzia di viaggi trascinato a mare dal fango è straziante. Al di là del dramma personale dell'imprenditore, al quale va tutta la mia solidarietà e comprensione, è il simbolo dei danni ad un settore già al collasso, che va sostenuto adesso ancora di più.

Teme dei danni per il turismo a Ischia nei prossimi mesi?

Temo che ci saranno dei risvolti sul turismo. Ma è ancora presto per parlare. Ed è chiaro che le priorità adesso sono altre. Adesso il problema principale è il ripristino dello stato dei luoghi. Mettere in sicurezza gli abitanti e il centro abitato e ricostruire anche un'immagine positiva dell'isola, che è rimasta ferita da quanto accaduto. Ci sono le immagini delle persone immerse nel fango ancora vive nella mente. Le foto della valanga di fango hanno fatto il giro del mondo. Qualcuno potrebbe pensare che stia crollando tutta l'isola, quando non è così. Ischia è un'isola molto grande. E la frana, per quanto devastante e terribile sia il bilancio delle vittime, ha coinvolto solo un territorio circoscritto di Casamicciola. Ma altri comuni come Porto e Lacco Ameno che hanno tantissime strutture alberghiere non sono stati toccati.

Sono arrivate disdette?

Al momento non abbiamo notizie di questo tipo. Ci sono stanze prenotate per Natale. Ma bisogna considerare che la maggior parte delle stazioni termali sono a Lacco Ameno e sono funzionanti. C'è certamente preoccupazione tra i visitatori dell'isola. C'è chi ha chiesto informazioni per le prenotazioni per la prossima stagione turistica. Inoltre, Casamicciola è fondamentale per l'approdo a Ischia. Tantissimi turisti diretti poi a Forio o Lacco Ameno sbarcano in traghetto con la propria auto a Casamicciola. I collegamenti marittimi sono tornati regolari, ma è chiaro che la viabilità sull'isola risente dei danni e delle operazioni di soccorso.

Cosa chiedete alle istituzioni?

Nell'immediato di continuare quello che stanno facendo. Ricercando senza sosta i dispersi e mettendo in sicurezza gli abitanti. Ma poi procedere a ricostruire anche l'immagine di un'isola martoriata non solo dai disastri naturali, ma anche da un dibattito pubblico pieno di polemiche. Ischia è un'isola meravigliosa che tutto il Paese adesso deve aiutare a risollevarsi.

136 CONDIVISIONI
185 contenuti su questa storia
Ischia, il commissario Legnini:
Ischia, il commissario Legnini: "Il territorio andava curato, non è stato fatto, ora abbiate fiducia"
60.477 di AntonioMusella
Il decreto sulla frana di Ischia approvato al Senato: cosa prevede il testo
Il decreto sulla frana di Ischia approvato al Senato: cosa prevede il testo
Tempesta di grandine a Ischia, neve alta 30 centimetri:
Tempesta di grandine a Ischia, neve alta 30 centimetri: "Mai vista tanta così"
Dipendente del supermercato muore schiacciato da cancello, tragedia a Vallo della Lucania
Dipendente del supermercato muore schiacciato da cancello, tragedia a Vallo della Lucania
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni