La situazione complessiva Covid in Campania, ovvero contagi ma anche vaccinazioni, fa emergere dati positivi in entrambi i sensi. I contagi sono in calo: ieri erano 1.331 i nuovi positivi al Coronavirus in Campania a fronte di circa 17mila tamponi analizzati, con un tasso di positività sceso al 7,67% dopo l'impennata delle scorse ore. Altri 38 i decessi registrati in 24 ore, quasi 6.500 vittime da inizio pandemia. I ricoverati per Covid sono poco più di 1.600 in tutta la Campania.

La campagna vaccinale, invece, si scontra con paure infondate e polemiche. Nella giornata di ieri alla Mostra d'Oltremare di Napoli le operazioni di vaccinazione sono state caratterizzate da caos e proteste. Da una parte alcuni  over 60 che pretendevano  di scegliersi il vaccino, chiedendo di potersi proteggere dal Covid-19 con Pfizer e non con AstraZeneca. Dall'altra le disorganizzazioni dell'Asl Napoli 1: tante persone convocate, troppe forse da gestire. E così i vertici dell'Asl sono stati costretti a chiamare la polizia.

Sul fronte dei numeri, la Campania è seconda in Italia per incremento dei vaccini. Intanto proseguono gli open day:  da venerdì 7 maggio, tutti i giorni dalle 8.30 alle 18.30, sarà possibile vaccinarsi senza prenotazione presso la postazione mobile dello stadio Arechi di Salerno. Bisognerà avere la residenza nel Distretto Sanitario 66 della città e avere almeno 60 anni. Nei prossimi giorni iniziative analoghe anche negli altri distretti di Salerno. Successo anche per l'open day organizzato a Marcianise (Caserta) dedicato soltanto agli over 50 e poi aperto  a tutti: sono stati più di duemila gli under 30 vaccinati, con il personale Asl impegnato nelle inoculazioni fino a notte fonda.

Sul fronte regionale, Vincenzo De Luca consuma lo strappo con il piano vaccinale nazionale: dopo l'immunizzazione di massa delle isole – Procida,  Capri e poi a Ischia – il governatore campano, in vista dell'estate, vuole vaccinare completamente anche la fascia costiera: non soltanto la zona di Amalfi e Sorrento, ma anche il Cilento e tutto il litorale flegreo-domizio. Intanto proseguono anche le vaccinazioni per gli addetti al trasporto pubblico regionale. La Regione Campania ha come obiettivo l'immunizzazione anche pertassisti, Ncc e aziende di cabotaggio marittimo: «È una decisione indispensabile per garantire maggiore sicurezza, soprattutto dopo il ritorno in presenza nelle scuole».