689 CONDIVISIONI
Covid 19
14 Gennaio 2022
18:04

La Campania zona gialla Covid da lunedì 17 gennaio: l’ordinanza del ministro Speranza

La Campania torna ad essere zona gialla Covid. Il ministro Speranza ha firmato l’ordinanza che entrerà in vigore da lunedì 17 gennaio.
A cura di Giuseppe Cozzolino
689 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Covid 19

La Campania torna ad essere zona gialla dell'emergenza Covid. Il ministro della Salute Roberto Speranza ha firmato l'ordinanza che riporta la regione guidata da Vincenzo De Luca nella zona di colore giallo della pandemia da Coronavirus "alla luce del flusso dei dati del monitoraggio dell'Istituto Superiore Sanità, del Ministero della salute e delle Regioni". La decisione era già nell'aria, ma l'ufficialità è arrivata solo nel tardo pomeriggio di oggi, venerdì 14 gennaio.

Perché la Campania è in zona gialla Covid

Decisione inevitabile, quella del ministro Speranza: i parametri erano stati sforati già da diverso tempo, in particolare quelli relativi alle terapia intensiva (11,30% occupate contro il 10% limite) e alle degenze ordinarie (37,68% il tasso di occupazione contro il 15% fissato come tetto massimo). Questo, unito al sempre più alto numero di contagi ed un tasso di incidenza in crescita, hanno fatto scattare la zona gialla.  I criteri per il passaggio in zona gialla  sono l'occupazione dei posti letto ospedalieri nei reparti ordinari al 15% e terapie intensive al 10%. È dal 21 giugno scorso che la nostra regione era in zona bianca, ovvero senza restrizioni di alcun tipo. L'arrivo della variante Omicron, otto volte più contagiosa della Delta e i contagi a catena dei non vaccinati hanno ribaltato questa situazione.

Cosa cambia in zona gialla

A differenza dei precedenti DPCM, quello recentemente varato per il sistema "a colori" della gestione pandemica comporta molte meno restrizione. A fare la differenza è infatti il Super Green Pass: chi è vaccinato o guarito dal Covid potrà accedere a cinema, teatri, bar, ristoranti, utilizzare mezzi pubblici, ma anche palestre, musei, piscine, alberghi.
Tutte attività dalle quali saranno esclusi coloro che hanno solo il Green Pass "base", ottenibile cioè con il semplice tampone. Non ci sono invece altre limitazioni che erano presenti in passato per le zone gialle, come coprifuoco e divieto di spostamenti tra comune e regioni diverse. L'obbligo di mascherina anche all'aperto vale invece per tutti, ma in Campania quest'ultimo era già in vigore da diversi mesi con ordinanza regionale.

689 CONDIVISIONI
31053 contenuti su questa storia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni