Un uomo ha perso tre dita di una mano nel corso di un incidente sul lavoro: è accaduto oggi a Pompei, nella provincia di Napoli. Stando a quanto si apprende l'uomo, titolare di una pasticceria nei pressi del noto Santuario di Pompei, in piazza Bartolo Longo, stava lavorando nel laboratorio: nella fattispecie, stava utilizzando una gelatiera industriale quando ha perso le dita, forse per una disattenzione o forse per un malfunzionamento del macchinario. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, ai quali spetta il compito di ricostruire l'esatta dinamica dell'incidente; a tal proposito, i militari dell'arma hanno posto sotto sequestro la gelatiera industriale. Dell'accaduto è stata informata anche la Procura della Repubblica e l'Asl di competenza.

Lo scorso mese, a Lacedonia, nella provincia di Avellino, un altro incidente sul lavoro ha causato il ferimento di un operaio di soli 21 anni. Il giovane, originario della provincia di Napoli, stava eseguendo dei lavori di ristrutturazione di un capannone: stava rimuovendo alcune lastre di cemento dal tetto quando, per motivi che non sono ancora noti, ha perso l'equilibrio, precipitando di sotto. Un volo di circa 12 metri, poi l'impatto al suolo: i colleghi che hanno assistito alla scena hanno allertato immediatamente i sanitari del 118. Sul posto è arrivata una eliambulanza, che ha trasportato il 21enne all'ospedale Cardarelli di Napoli, dove è stato ricoverato in gravi condizioni. Sul luogo dell'incidente sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Sant'Angelo dei Lombardi, che hanno effettuato tutti i rilievi del caso per determinare l'esatta dinamica dell'incidente.