Una morte in diretta Instagram. C'è un elemento drammatico che emerge dal racconto del tragico incidente stradale che ieri notte tra Campania e Lazio (Alto Casertano e Frusinate) ha portato alla morte di 3 giovani e di un 52enne di Mignano Monte Lungo (Caserta).

Secondo quanto appreso, le drammatiche fasi poco prima e durante l'impatto sono state immortalate in una diretta social che Luigi Franzese, una delle tre giovani vittime, stava effettuando attraverso la sua pagina Instagram. La vicenda della diretta Instagram – che non è stata diffusa – è qualcosa che servirà nelle indagini per chiarire la dinamica dei fatti.

I Carabinieri della Compagnia di Cassino hanno rinvenuto il video, Franzese non era alla guida. Il filmato dura circa 10 secondi:  si vedono i momenti subito successivi all'impatto, con un'auto ribaltata e i primissimi soccorsi in atto. Prima dell'incidente alcuni amici hanno visto una diretta video che il giovane stava trasmettendo sul suo profilo instagram. Sotto sequestro  tutti i cellulari rinvenuti sul luogo della tragedia e su delega della Procura di Cassino saranno svolti accertamenti. Vengono sentiti anche alcuni testimoni che hanno assistito allo scontro, la cui dinamica è molto chiara: le vittime sono morte in un frontale, dopo che una delle due macchine ha invaso la corsia opposta. Bisognerà accertare se all'origine ci sia una distrazione o se invece le condizioni della strada abbiano provocato uno sbandamento. Il magistrato di turno presso la Procura di Cassino, ha disposto l'autopsia per tutte e quattro le vittime.

È guardando quelle immagini che gli amici dei tre giovani, in quel momento on-line, si sono allertati e sono arrivati anche prima dei soccorsi sul posto dello schianto. Fra le lamiere o sbalzati sull'asfalto Carlo Romanelli, 19 anni, Matteo Simone 19, Luigi Franzese 20 anni e e Claudio Amato, 52 anni. Due dei tre ragazzi sono morti sul colpo, un terzo in ospedale. Morto sul colpo anche Amato che era uscito di casa per andare a comprare le pizze.

Il drammatico incidente si è verificato lungo la Casilina a San Vittore del Lazio. Il sindaco di Mignano Monte Lungo, Antonio Verdone, ha proclamato il lutto cittadino. Queste le sue parole a Fanpage.it:

Ci ha distrutti questa notizia. Sto andando ora a capire come organizzare i funerali, non riusciremo nemmeno a stringerci tutti alle famiglie a causa del Covid. Una tragedia, ci vorrà tempo per riprenderci. Dichiareremo lutto cittadino.

I ragazzi, originari del piccolo borgo casertano, proprio al confine, frequentavano il vicino centro di Cassino e uno di loro era all'ultimo anno del liceo classico ‘Giosuè Carducci'.

(articolo aggiornato il 4 aprile ore 13.10)