Si chiamano Alessandro Parisi, 41 anni, e Gennaro Iattarelli, 31 anni i due uomini morti venerdì sera, intorno alle 22, all'incrocio tra via Arcangelo Ghisleri e via Anna Magnani, tra Scampia e Secondigano, quartieri nell'area Nord di Napoli. Drammatica la dinamica dell'incidente mortale: la macchina sulla quale viaggiavano delle ragazze si è scontrata violentemente con lo scooter su cui erano Parisi e Iattarelli.

Sul posto sono arrivati i carabinieri e le ambulanze. I medici hanno fatto il possibile per salvarli, ma le loro condizioni erano disperate e sono morti poche ore dopo. Le ragazze a bordo dell'auto non hanno riportato ferite ma sono ancora sotto shock. L'automobile e il motorino invece sono andati distrutti. Auto e scooter sotto sequestro, disposta l'autopsia sui corpi delle vittime; solo dopo l'esame ci saranno i funerali. La ragazza che conduceva la Panda è indagata per duplice omicidio stradale.

Alessandro Parisi e Gennaro Iattarelli erano entrambi residenti di via Bakù, choc nel quartiere dopo la vicenda. Maurizio il fratello di Gennaro, scrive su Facebook un commosso pensiero di commiato dopo la tragedia che ha colpito la sua famiglia:

Caro fratello,

sono qui a scrivere queste parole e non vorrei perché è troppo presto. Credimi non avrei voluto accadesse questa cosa brutta.

Non ti preoccupare per  tua moglie e i tuoi figli: ci sarò sempre io a guardare e a fare camminare tutto come si deve. Farò le tue veci, se fosse capitato a me avresti fatto altrettanto.

Una cosa sola ti posso dire: anche se adesso stai alla parte del mondo non è finita qua, perché un giorno ci incontreremo e recuperiamo tutto il tempo che abbiamo perso. Amore mio, so solo che mi hai distrutto la vita ma ti prometto che la forza andrò avanti per la tua famiglia ti amo fratellino mio.