immagine di repertorio
in foto: immagine di repertorio

L'automobile avrebbe svoltato all'improvviso a sinistra, tagliando la strada alla motocicletta che arrivava dalla direzione opposta. Lo scontro è stato inevitabile. Dopo l'impatto l'automobilista è scappato; è stato bloccato dopo circa un chilometro da alcuni cittadini, che avevano assistito all'incidente e lo avevano inseguito. È la ricostruzione, attualmente al vaglio degli investigatori, dell'incidente che ha coinvolto il maggiore dei carabinieri Gianluca Galiotta, comandante della Compagnia Bagnoli, e la moglie, Antonella Russo, 43 anni; operata d'urgenza alla Schiana, la donna è deceduta nella notte per le gravi ferite riportate.

L'incidente è avvenuto intorno alle 20 di ieri, 26 luglio, in via Terracciano, a Pozzuoli, in provincia di Napoli. Stando a quanto ricostruito il Comandante e la moglie, in sella alla motocicletta, stavano proseguendo verso il centro del comune; l'altra automobile, guidata da un militare dell'esercito sloveno, si trovava sull'altra corsia. L'uomo, come confermerebbero anche alcune telecamere di videosorveglianza installate in via Terracciano e le cui registrazioni sono state acquisite dalle forze dell'ordine, avrebbe  svoltato all'improvviso a sinistra per entrare in un parcheggio, mentre la motocicletta si stava avvicinando.

Sul luogo dello schianto è intervenuta la Polizia Municipale di Pozzuoli, a cui sono affidate le indagini. La motocicletta è andata distrutta completamente, la vettura è rimasta danneggiata alla ruota destra e al paraurti. L'automobilista, bloccato dai cittadini e fermato dagli agenti, è risultato positivo all'alcol test. Inizialmente denunciato per guida in stato di ebbrezza e omissione di soccorso, la sua posizione è al vaglio degli inquirenti.

Il comandante Galiotta e la moglie, entrambi coscienti, sono stati trasportati in ambulanza al Santa Maria delle Grazie di Pozzuoli. Il carabiniere ha riportato contusioni varie e una vertebra incrinata, ma le sue condizioni non sono gravi. Critiche, invece, all'arrivo in ospedale, le condizioni della moglie: le hanno riscontrato una grave emorragia interna, è stata operata d'urgenza ma è deceduta nella notte in Terapia Intensiva.