42 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

“Il Garante Disabili ha un valore enorme per Napoli, ha avuto sede e personale” parla Trapanese

Luca Trapanese, assessore al Welfare del Comune di Napoli, a Fanpage.it: “Abbiamo dato tutti gli strumenti al Garante disabili per lavorare. Nessuna polemica”
Intervista a Luca Trapanese
Assessore al Welfare del Comune di Napoli
A cura di Pierluigi Frattasi
42 CONDIVISIONI
Immagine

"Il Garante dei disabili ha un valore enorme per noi, non solo dal punto di vista del welfare, ma per tutti gli assessorati. Il garante alla disabilità lavora su tutte le attività dell'amministrazione. Ha fatto una serie di richieste e sono state tutte soddisfatte dall'amministrazione comunale, con disposizione del 17 aprile. La sede gli è stata assegnata in un ufficio del welfare senza barriere architettoniche. Per quanto riguarda il personale, la Città Metropolitana ha negato il distacco di un suo dipendente, ma la direzione generale del Welfare del Comune di Napoli ha garantito che con le nuove entrate di assunti ci sarà un distacco di personale e, nel frattempo, sarà supportato dal personale del Welfare, mettendo a disposizione una delle persone che fa il servizio civile. Noi ne abbiamo utilizzate 4 e sono di grandissimo valore".

A parlare a Fanpage.it è Luca Trapanese, assessore alle Politiche Sociali del Comune di Napoli, che chiarisce la situazione in merito all'assegnazione dell'ufficio e del personale al nuovo garante dei disabili di Napoli, Maurizio Bertolotto. Bertolotto, esperto del settore ed ex dirigente in materia di politiche di inclusione scolastica, assistenza alla comunicazione, assistenza specialistica e politiche sociali, è stato nominato Garante dei diritti delle persone con disabilità a titolo gratuito, lo scorso 29 febbraio con procedura di evidenza pubblica.

A Fanpage.it il nuovo Garante ha commentato le inchieste di Fanpage.it sulle difficoltà di movimento in strada dei disabili a causa dei tavolini selvaggi e del traffico, ed ha anche segnalato che a due mesi dalla sua nomina, "non ha ancora un ufficio e nemmeno il personale necessario per iniziare a lavorare".

Assessore, cosa può fare l'amministrazione per agevolare il lavoro del Garante disabili?

"Il Garante dei disabili per noi è una figura fondamentale, per questo ci tengo a chiarire che fin dall'inizio gli è stato dato il massimo supporto. Nessuna polemica con il Garante. L'amministrazione Manfredi crede molto in questa figura. Abbiamo assegnato al garante tutti gli strumenti per poter lavorare, già con una disposizione della direzione welfare del 17 aprile scorso. Con deliberazione di Giunta Comunale 124 del 12 aprile 2024, è stato approvato il PIAO 2024-2026, che prevede l'assunzione di personale amministrativo che potrà soddisfare la richiesta avanzata dal Garante. In attesa del perfezionamento delle nuove assunzioni, il Garante potrà avvalersi del supporto dei dipendenti dell'Area Welfare, così come vorrà indicare il ResponsAbile di area".

E per quanto riguarda l'ufficio?

"Nello stesso atto è stata assegnata una sede idonea. Non a Palazzo San Giacomo, come chiesto dal Garante, ma negli uffici del welfare che non hanno barriere architettoniche, così da poter garantire il supporto amministrativo dei dipendenti impiegati nelle politiche sociali e poter ricevere al meglio anche l'utenza. Sede che sarà fornita anche della strumentazione informatica necessaria. Ma non solo. Sono stati forniti anche la casella mail istituzionale garantedisabili@comune.napoli.it. Sono state attivate la linea telefonica fissa e mobile. Sono stati consegnati il tesserino di riconoscimento e il permesso di sosta per l'autovettura presso gli spazi dedicati. E sarà fornito anche un sistema di protocollazione della documentazione in uscita ed entrata".

42 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views