video suggerito
video suggerito

I funerali di Antonio Russo, l’operaio morto nel cantiere metro Capodichino: lutto a Giugliano oggi 6 giugno

I funerali nella Chiesa Collegiale di Santa Sofia di Giugliano in Campania alle 15,30 di oggi. La figlia ospitata e omaggiata dalla Filca Cisl.
A cura di Pierluigi Frattasi
713 CONDIVISIONI
Immagine

Si terranno oggi, 6 giugno, alle 15,30, i funerali di Antonio Russo, l'operaio edile di 63 anni morto in un incidente sul lavoro il 22 maggio scorso, nel cantiere della metropolitana Linea 1 di Capodichino. L'incidente, causato, sembrerebbe dalle prime ricostruzioni, dal deragliamento di un carrello trasportatore, sul quale viaggiavano tre operai, è avvenuto all'interno della galleria di collegamento tra Capodichino e Poggioreale, cantiere gestito in subappalto dalla società Sinergo, per conto di Metropolitana di Napoli, concessionaria dei lavori della stazione della metro Linea 1. Le esequie di Russo si svolgeranno oggi nella Chiesa Collegiale di Santa Sofia di Giugliano in Campania, in provincia di Napoli.

Russo, papà e nonno affettuoso, era un operaio esperto. Una vita dedicata al lavoro, a settembre sarebbe andato in pensione. Nell'incidente sono rimasti feriti anche altri due colleghi di 59 e 54 anni, che adesso stanno meglio. Ieri, la figlia di Antonio è stata ospite della Filca Cisl, il sindacato degli edili, in un incontro con il segretario generale nazionale Enzo Pelle e Massimo Sannino, responsabile Filca Napoli. Il sindacato ha voluto renderle omaggio per la terribile perdita.

Immagine

Dopo l'incidente al cantiere della metro di Capodichino che è costato la vita all'operaio Antonio Russo e il ferimento di altri due suoi colleghi, la Procura ha sequestrato la galleria di collegamento tra Capodichino e Poggioreale, la talpa meccanica e il carrello trasportatore. In entrambi i casi si tratta di due locomotori. Il primo utilizzato per scavare il tunnel, attualmente in fase di smontaggio, il secondo, invece, è il trenino utilizzato dagli operai per spostarsi all'interno della Galleria. Non è stato toccato dal provvedimento della magistratura, invece, il cantiere della stazione della metro Linea 1, dove, quindi, i lavori possono proseguire regolarmente.

713 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views