Grosso incendio nella zona Orientale di Napoli, nell'area di Poggioreale, precisamente in via Taverna delle Brecce Porta: la densa colonna di fumo nero, complice la giornata tersa, e il leggero vento, è visibile da molti chilometri di distanza. A bruciare dovrebbero essere materiali di risulta, plastica soprattutto, copertoni e pezzi di automobili, ma anche sterpaglie, nella zona come detto di Poggioreale, in alcune aree ex industriali caratterizzate dalla presenza di campi nomadi. Sul posto stanno giungendo vigili del fuoco della zona Est. Da quanto si apprende, il grosso rogo si è sviluppato in un'area privata, un deposito di giocattoli, e per fortuna, al momento, non si registrano feriti. Spetterà ai rilievi dei vigili del fuoco, una volta domato l'incendio – che è ancora in corso – stabilirne le cause: al momento, non si esclude possa essere doloso.

Proprio nella stessa area, in via Taverna delle Brecce Porta, soltanto lo scorso anno, precisamente il 10 maggio del 2020, scoppiò un altro incendio di vaste proporzioni. I vigili del fuoco, intervenuti sul posto, impiegarono circa un'ora per domare le fiamme, divampate in un'area abbandonata: ad andare a fuoco, un anno fa, materiale plastico e sterpaglie. Anche in quella occasione, complice anche il vento, la colonna di fumo denso e nero che si sviluppò dall'incendio rimase visibile a lungo, da molte parti di Napoli, ma anche della provincia.