148 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
21 Giugno 2021
17:59

Galleria Vittoria chiusa, il Comune: “Riapertura a settembre, lavori tra 10 giorni”

“La Galleria della Vittoria riaperta completamente alle auto entro settembre”. È questo l’obiettivo del Comune di Napoli che oggi, in commissione Viabilità, ha annunciato anche l’avvio dei lavori entro 10 giorni. Tra le ipotesi anche quella di una riapertura parziale con una sola corsia della Galleria e della ripedonalizzazione di via Partenope ad agosto.
A cura di Pierluigi Frattasi
148 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

"La Galleria della Vittoria riaperta completamente alle auto entro settembre". È questo l'obiettivo del Comune di Napoli che oggi, in commissione Viabilità, ha annunciato anche l'avvio dei lavori entro 10 giorni. Tra le ipotesi, per agevolare il traffico, anche quella di una riapertura parziale con una sola corsia, in direzione piazza Vittoria con obbligo di svolta verso via Morelli, prima della riapertura totale. Da valutare anche l’ipotesi di ripedonalizzare via Partenope ad agosto, cambiando il senso di marcia in Via Chiatamone.

Il tema è stato discusso dalla commissione Mobilità, presieduta da Aniello Esposito, che ha esaminato il progetto esecutivo dei lavori approvato con la delibera 229 del 1 giugno, che prevede 49 giorni di lavori. Sono intervenuti l’assessora alle Infrastrutture, Alessandra Clemente, l’assessore alla Mobilità e ai Trasporti, Marco Gaudini, la responsabile dell’area Infrastrutture, Serena Riccio, il dirigente del Servizio Strade e Grandi Reti tecnologiche, Edoardo Fusco, e Francesco Addato del Servizio Viabilità e Traffico.

“Galleria Vittoria, riapertura entro settembre”

Il cronoprogramma dei lavori, ha confermato Serena Riccio, responsabile dell’Area Infrastrutture, mira ad assicurare la riapertura della Galleria entro settembre. Nel dettaglio del provvedimento è intervenuto Edoardo Fusco, dirigente del Servizio Strade e Grandi Reti tecnologiche. “Il progetto esecutivo – ha detto – prevede interventi di assicurazione dei pannelli di rivestimento, attraverso un sistema di cavi e reti che consentiranno di mettere in sicurezza la Galleria anche rispetto a piccole cadute di materiali. Sulle parti basse è prevista la rimozione dei pannelli di rivestimento e la realizzazione di un nuovo rivestimento in acciaio inossidabile e di un nuovo sistema di captazione delle acque”.

“Cantieri per due mesi”

La durata prevista per i lavori – ha proseguito Fusco – è otto settimane. All’esito di essi sarà possibile, previo passaggio con il tecnico incaricato dalla Procura, procedere alla riapertura della Galleria in entrambi i sensi di marcia. L’inizio dei lavori avverrà nel giro di una decina di giorni, il tempo necessario a chiudere l’accordo con chi dovrà materialmente eseguire l’intervento, che fa capo al gruppo Anas-Rfi. Prima delle otto settimane previste per il completamento del progetto, si è già ipotizzato di riaprire almeno una corsia.

Per l’assessora alle Infrastrutture, Alessandra Clemente, “tutte le strutture sono al lavoro con grande impegno per garantire quanto prima la riapertura del sito. Non appena sarà nota la data certa di inizio lavori, la commissione ne sarà immediatamente informata”. L’assessore alla Mobilità, Marco Gaudini, ha ricordato “il dispositivo alternativo di traffico attualmente applicato, che nel corso dei mesi ha subito diversi correttivi alla luce delle necessità rilevate. Grazie al supporto della Polizia Locale e al grande aiuto fornito dai nuovi carri attrezzi, si valuteranno ulteriori interventi in caso di necessità. I tempi attuali di percorrenza sono in linea con quelli antecedenti alla chiusura; qualche criticità maggiore si registra nei fine settimana, per la presenza di numerose attività ricettive e di somministrazione che attraggono maggiore utenza, soprattutto nella zona di Mergellina.

Sul tema delle risorse, Fusco ha chiarito che le indagini già effettuate sono state finanziate con somme reperite nell’ambito del capitolo della manutenzione stradale, con fondi di bilancio 2020. Le attività di indagine a cura di ABC confluiscono in quelle di gestione della rete idrica. Quanto alla copertura delle spese per l’esecuzione dei lavori previsti dalla delibera 229, si stanno ultimando le ricerche di bilancio per garantire anche questo intervento. Infine, in caso di difficoltà operative sopravvenute che facciano allungare i tempi di esecuzione dei lavori, sarà richiesta una proroga alla Procura.

148 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
252 contenuti su questa storia
La stazione metro Duomo apre il 6. Ma il cantiere resta altri 2 anni per realizzare la cupola di vetro
La stazione metro Duomo apre il 6. Ma il cantiere resta altri 2 anni per realizzare la cupola di vetro
I bus Anm che collegano Napoli e la provincia passeranno ai privati. Per ora non cambiano biglietto e tariffe
I bus Anm che collegano Napoli e la provincia passeranno ai privati. Per ora non cambiano biglietto e tariffe
Napoli senza tram e filobus, tutti fermi perché manca il personale
Napoli senza tram e filobus, tutti fermi perché manca il personale
Arrestati due carabinieri a Napoli: favorivano clan del Rione Traiano
Due carabinieri sono stati arrestati nell'ambito di una indagine della Dda di Napoli: sono accusati di avere favorito il clan Cutolo
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni