187 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Folla di tifosi e cori da stadio in Stazione Centrale per il rientro della GeVi Napoli

Bagno di folla e cori da stadio per la GeVi Napoli dopo la vittoria in Coppa Italia. Alle 18.45 premiazione in Comune e il saluto ai tifosi in Piazza Municipio.
A cura di Giuseppe Cozzolino
187 CONDIVISIONI
Immagine

Una folla di tifosi ha atteso il rientro della GeVi Napoli da Torino alla Stazione Centrale di Napoli: cori da stadio ed entusiasmo alle stelle dopo la vittoria della Coppa Italia nella finalissima contro l'Olimpia Milano. Il titolo mancava a Napoli da 18 anni, e i tanti tifosi della squadra azzurra si sono presentati alla Stazione Centrale di Piazza Garibaldi appena si è saputo che la squadra stava rientrando con il trofeo. Tra i tanti cori, anche la canzone "L'italiano" di Toto Cotugno, con i cestiti azzurri che si sono abbandonati a foto e autografi coi tifosi, ma anche al canto sfrenato, penultimo atto prima dei prossimi bagni di folla nelle prossime ore.

Arrivati a Napoli, ora la squadra proseguirà verso il PalaBarbuto di Fuorigrotta, dove ad attenderli ci saranno altri tifosi, in attesa di "salutare" il pullman della società che prendere la via di Piazza Municipio, dove alle 18.45 c'è la premiazione organizzata dal Comune di Napoli. Il sindaco Gaetano Manfredi, subito dopo la vittoria di ieri sera al Palasport Olimpico di Torino dove, tra i 12mila spettatori ce n'erano anche 2.500 partiti dal capoluogo partenopeo proprio per seguire la squadra, aveva già detto di voler premiare giocatori e società, e in poche ore è arrivata l'organizzazione dell'evento. Al termine della premiazione, il terzo ed ultimo bagno di folla a Piazza Municipio, davanti Palazzo San Giacomo. Ma tutti ormai attendono il 3 marzo, quando dopo la sosta del campionato di massima serie, la stagione riprenderà con la gara del PalaBarbuto tra Napoli e Treviso, in programma alle 12.30 nell'impianto di Fuorigrotta.

187 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views