Trascinato in strada e picchiato selvaggiamente un presunto ladro d'appartamento a Napoli, in via dei Tribunali. Il condizionale è d'obbligo perché l'uomo, cittadino afghano senza fissa dimora, potrebbe in realtà essere stato scambiato per un ladro erroneamente. La vicenda ha fatto subito il giro dell'intera città, anche per la brutalità con cui i cittadini, esasperati da una serie di furti nelle abitazioni avvenuti di recente, si scagliano contro l'uomo. Le immagini, riprese da un balcone, sono diventate in poche ore subito virali.

La vicenda è accaduta su via dei Tribunali, l'antica plateia greca prima e decumano maggiore romano poi: il cuore della Napoli Antica. Secondo quanto spiegato da fonti vicine ai carabinieri a Fanpage.it, l'uomo si trovava all'interno di uno dei palazzi della strada, quando qualcuno lo avrebbe "identificato" in un ladro, forse complice anche l'isteria generale dovuta ai ripetuti colpi messi a segno nelle abitazioni della zona nell'ultimo periodo da qualche topo d'appartamento. Non è chiaro infatti se davvero l'uomo stesse per colpire in un appartamento oppure si trovasse per altri motivi all'interno del palazzo.

Fatto sta che l'uomo, come si vede dal video, viene poi trascinato in strada e picchiato selvaggiamente con calci e pugni. Ad un certo punto riesce a sfuggire all'accerchiamento, e si rifugia in una nota pizzeria di via dei Tribunali, cercando riparo. Qui lo recuperano proprio i carabinieri, nel frattempo intervenuti, e lo accompagnano al pronto soccorso dell'ospedale Pellegrini. Diverse le ferite riportate dall'uomo, alcune anche alla testa: la vittima è risultato essere un cittadino afghano senza fissa dimora, che però ai militari dell'Arma non riesce a fornire alcuna spiegazione all'intera vicenda.

Sei giorni la prognosi dei medici dopo le cure: l'uomo non ha poi sporto denuncia ed ha lasciato l'ospedale da solo. Indagano le forze dell'ordine che nelle prossime ore potrebbero identificare i responsabili dell'aggressione, che rischiano così una denuncia.