1.178 CONDIVISIONI
13 Settembre 2022
8:34

Il parroco dall’altare chiede offerte “più generose” per la festa patronale: “È aumentato tutto”

Il parroco di Carinaro invita i fedeli ad offrire “qualcosa in più” per la festa di Sant’Eufemia, per “coprire le spese”. Il video pubblicato dal consigliere Francesco Borrelli.
A cura di Pierluigi Frattasi
1.178 CONDIVISIONI

Il parroco di Carinaro, don Antonio Lucariello, chiede "offerte più generose" ai propri fedeli per la Festa patronale di Santa Eufemia che si tiene il 16 settembre: "Quest'anno è aumentato tutto". La crisi economica si fa sentire anche sulle piccole parrocchie, che vivono con le donazioni dei fedeli, non a fini di lucro sia ben chiaro.

Soldi che poi vengono utilizzati per i pasti per i poveri e i senzatetto, il doposcuola e le attività di oratorio dei bimbi e per tante piccole necessità. Tra queste anche l'organizzazione delle feste patronali di paese. Il video della richiesta del parroco è stato pubblicato su TikTok e diffuso dal consigliere regionale Francesco Emilio Borrelli (Europa Verde).

Il parroco: "È aumentato tutto"

Nel video, il parroco, don Lucariello, si rivolge ai fedeli, in merito all'organizzazione della Festa patronale di Santa Eufemia, che si terrà il 16 settembre prossimo – ma le celebrazioni partono già ad inizio mese – e che viene organizzata appunto dalla parrocchia con il contributo dei fedeli. Anche perché la parrocchia non ha fonti di entrata.

Don Lucariello allora dice:

A chi passa attraverso le nostre strade, vicino ai nostri palazzi, accogliamolo con il sorriso, con le nostre preghiere e certamente con il dono della generosità come avete sempre fatto. Quest'anno con qualche cosina in più. Perché dovunque siamo andati quest'anno per i contratti, tutti ci hanno detto che è tutto aumentato.

Allora, qualche cosina in più, non dico quanto, rispetto a tutti gli altri anni, e credo che riusciamo a coprire tutte le spese. Già avete capito, Dio ama chi dona con gioia e con tutto il cuore. Ma non con tristezza e con le lacrime.

Il video sta suscitando dibattito sui social e c'è anche chi si chiede se sia giusto, con la crisi, utilizzare risorse per la festa patronale o scegliere in alternativa di rinunciare a qualcosa.

D'altra parte, molti fedeli avvertono anche l'esigenza di tornare a vivere una vita normale, dopo i due anni di pandemia del Covid19. Dal 2020, infatti, feste patronali e processioni in Campania non si sono potute tenere a causa delle restrizioni anti-contagio e solo quest'anno sono ripartite.

1.178 CONDIVISIONI
Atti sessuali con un 13enne, il pm chiede 11 anni per don Livio: sentenza nel pomeriggio
Atti sessuali con un 13enne, il pm chiede 11 anni per don Livio: sentenza nel pomeriggio
Frana a Ischia, il parroco:
Frana a Ischia, il parroco: "Si scava ancora, l'attesa è snervante"
8.376 di Peppe Pace
Allerta meteo Campania, domani lezioni sospese alle Università Vanvitelli e di Fisciano
Allerta meteo Campania, domani lezioni sospese alle Università Vanvitelli e di Fisciano
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni