13 Maggio 2022
18:02

Concorso Enti Locali 2022 in Campania per diplomati e laureati: i profili e i Comuni che assumono

Sono 74 i Comuni e le aziende pubbliche in Campania che hanno aderito al concorso Asmel. Prova scritta online con i quiz. Tutti i profili richiesti.
A cura di Pierluigi Frattasi

Sono 74 gli enti locali della Campania, tra Comuni, aziende pubbliche e comunità montane, che hanno aderito al Concorsone dell'Asmel per le assunzioni rapide per laureati e diplomati con contratti a tempo indeterminato e determinato per 15 profili di categoria D e C, anche per le attività rientranti nel PNRR. Nel complesso sono 263 gli enti locali aderenti in tutt'Italia (di cui 74 in Campania, come detto). Si tratta del primo bando nazionale gestito in forma aggregata, in conformità al Decreto Reclutamento (DL n. 80/2021, convertito in legge n.113/2021).

Gli stipendi previsti vanno da 20mila a 22mila euro all'anno, oltre alle indennità e alla 13esima mensilità. Il bando, pubblicato il 17 marzo scorso, si è chiuso ieri, 12 maggio 2022. In totale sono arrivate oltre 60mila candidature. Si terrà una prova scritta a distanza con quiz a risposta multipla, la data sarà comunicata prossima settimana. Sarà formata una graduatoria di idonei, valida per 3 anni, dalla quale gli enti potranno attingere per le assunzioni. Si viene depennati dall’elenco nel caso di assunzione a tempo indeterminato.

Che cos'è l'elenco degli idonei

Attraverso la selezione pubblica dell'Asmel sarà formato un elenco di idonei per le assunzioni a tempo indeterminato e determinato per diversi profili. Si crea così un bacino di figure professionali al quale gli enti possono attingere in base alle necessità, anche per l’attuazione del PNRR, e per posizioni a tempo determinato o indeterminato. La procedura è più veloce del classico concorso pubblico e dello scorrimento delle graduatorie di altri enti, consentendo di riempire facilmente i vuoti.

Profili professionali del concorso, requisiti e quanto guadagnano

Si ricercano profili di Categoria D e C. Nel primo caso lo stipendio per i rapporti di lavoro a tempo pieno ammonta ad Euro 22.135,44 oltre all’indennità di vacanza contrattuale attualmente prevista, alla tredicesima mensilità, all’indennità di comparto e ad altri compensi e/o indennità. Nel secondo a 20.344,08 oltre all’indennità di vacanza contrattuale attualmente prevista, alla tredicesima mensilità, all’indennità di comparto e ad altri compensi e/o indennità.

Le figure professionali richieste sono:

  1. Istruttore Direttivo Amministrativo – D1 Titolo di accesso: LM in Scienze giuridiche, politiche, economiche, della pubblica amministrazione o equipollenti Laurea triennale o Laurea vecchio ordinamento
  2. Istruttore Direttivo Amministrativo-Contabile – D1 Titolo di accesso: LM in Scienze politiche, economiche, della pubblica amministrazione o equipollenti Laurea triennale o Laurea vecchio ordinamento
  3. Istruttore Direttivo Contabile – D1 Titolo di accesso: LM in Scienze economiche o equipollenti Laurea triennale o Laurea vecchio ordinamento
  4. Istruttore Direttivo Tecnico – D1 Titolo di accesso: LM in Ingegneria, Architettura o equipollenti Laurea triennale o Laurea vecchio ordinamento
  5. Istruttore Direttivo di Vigilanza – D1 Titolo di accesso: LM in Scienze giuridiche, politiche, della pubblica amministrazione o equipollenti Laurea triennale o Laurea vecchio ordinamento
  6. Istruttore Direttivo Informatico – D1 Titolo di accesso: LM in Scienze informatiche, ingegneria informatica o equipollenti Laurea triennale o Laurea vecchio ordinamento
  7. Istruttore Direttivo – Assistente Sociale – D1 Titolo di accesso: L in Scienze del Servizio Sociale o superiore o equipollenti Istruttore Direttivo – Agronomo – D1 Titolo di accesso: LM in Scienze agrarie e forestali o equipollenti Laurea triennale o Laurea vecchio ordinamento
  8. Esperto rendicontazione – D1 Titolo di accesso: LM in Scienze giuridiche, politiche, economiche, della pubblica amministrazione, gestionali o equipollenti Laurea triennale o Laurea vecchio ordinamento
  9. Istruttore Amministrativo – C1 Titolo di accesso: Diploma di Scuola secondaria o equipollenti
  10. Istruttore Amministrativo-Contabile – C1 Titolo di accesso: Diploma Tecnico commerciale o equipollenti
  11. Istruttore di Vigilanza – C1 Titolo di accesso: Diploma di Scuola secondaria o equipollenti
  12. Istruttore Tecnico – Geometra – C1 Titolo di accesso: Diploma Tecnico Costruzioni, ambiente e territorio o equipollenti
  13. Istruttore Informatico – C1 Titolo di accesso: Laurea Scienze informatiche o equipollenti Diploma di maturità di perito informatico o equipollente
  14. Educatore Asilo Nido – C1 Titolo di accesso: L in Scienze dell'educazione e della formazione o equipollenti Diploma di maturità magistrale o in scienze umane o equipollenti
  15. Per i soli profili: Istruttore Direttivo Tecnico, Istruttore Direttivo Assistente Sociale, Istruttore Direttivo Agronomo, Istruttore Tecnico Geometra occorre anche abilitazione all’esercizio della professione;
  • Per i soli profili: Istruttore Direttivo di Vigilanza, Istruttore di Vigilanza occorre anche il possesso della patente di guida cat. B;

altri requisiti:

  • conoscenza della lingua inglese;
  • conoscenza dell’uso delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche più diffuse

Come si fa domanda per il concorso Asmel

La domanda di partecipazione alla selezione deve essere presentata esclusivamente in via telematica, attraverso apposita piattaforma digitale già operativa e raggiungibile al www.asmelab.it dalla data di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale. Il termine per presentare le domande è scaduto il 12 maggio 2022.

Tutte le informazioni relative al presente Avviso sono disponibili all’indirizzo https://www.asmel.eu/elencodiidonei e nella Sezione Trasparenza dei Comuni aderenti.

Per iscriversi è richiesto il versamento della somma di Euro 10.33, sul c/c bancario intestato ad ASMEL ASSOCIAZIONE.

La prova scritta per il concorso Asmel

La prova scritta si svolgerà a distanza mediante somministrazione di un Quiz multidisciplinare a risposta multipla. Per la valutazione della prova la Commissione disporrà, complessivamente, per ogni candidato, di 10 punti e saranno ammessi coloro che raggiungeranno il punteggio minimo di 7 punti. La Commissione stabilirà, prima dell’inizio della prova, le modalità di espletamento, in modo che siano uguali per tutti i concorrenti. Per ciascuna prova di esame è prevista la somministrazione di 60 quiz a risposta multipla in un tempo effettivo di 60 minuti.

La data e le modalità di svolgimento delle prove d’esame, differenziata per ciascun profilo, saranno comunicate esclusivamente via pec ai candidati ammessi, almeno 15 (quindici) giorni prima della prova stessa.

I candidati saranno chiamati la settimana prossima a una selezione svolta in via telematica, per essere iscritti in Elenchi di idonei di distinti per figure professionali con validità di tre anni. Nel corso dei quali, i Comuni potranno attingere previo interpello tra gli iscritti. I quali potranno rispondere in base alle proprie esigenze, senza alcun obbligo di risposta ai singoli interpelli. Avranno così la possibilità di accettare i Comuni della propria area geografica senza rischiare onerose trasferte fuori sede. Si tratta di una possibilità importante anche per tutti quei giovani che vogliono impegnarsi nella pubblica amministrazione valorizzando il proprio territorio. Inoltre, i candidati risultati idonei restano iscritti all’elenco per l’intero triennio fintanto che non otterranno un’assunzione a tempo indeterminato.

Secondo il Segretario Generale di Asmel, Francesco Pinto, il successo del concorso e l’ampia partecipazione dei Comuni denotano ancora una volta la loro capacità di reagire  con resilienza a esigenze vive nella gestione quotidiana delle risorse, soprattutto in una fase delicata come quella dell’assegnazione dei fondi PNRR.

L'elenco dei Comuni in Campania che hanno aderito

Provincia di Napoli

  1. Bacoli (NA),
  2. Barano d’Ischia (NA),
  3. Capri (NA),
  4. Casoria (NA),
  5. Frattaminore (NA),
  6. Serrara Fontana (NA),
  7. Somma Vesuviana (NA),

Provincia di Salerno

  1. Altavilla Silentina (SA),
  2. Ascea (SA),
  3. Azienda Speciale Sarno Servizi Integrati (SA),
  4. Bellizzi (SA),
  5. Buccino (SA),
  6. Caggiano (SA),
  7. Calvanico (SA),
  8. Casaletto Spartano (SA),
  9. Castelcivita (SA),
  10. Caselle in Pittari (SA),
  11. Colliano (SA),
  12. Comunità Montana Tanagro Alto E Medio Sele (SA),
  13. Contursi Terme (SA),
  14. Laviano (SA),
  15. Magliano Vetere (SA),
  16. Montecorice (SA),
  17. Monteforte Cilento (SA),
  18. Oliveto Citra (SA),
  19. Pertosa (SA),
  20. Positano (SA),
  21. Postiglione (SA),
  22. Romagnano al Monte (SA),
  23. San Rufo (SA),
  24. Sant'Egidio del Monte Albino (SA),
  25. Sarno (SA),
  26. Scala (SA),
  27. Torraca (SA),

Provincia di Caserta

  1. Arienzo (CE),
  2. Capodrise (CE),
  3. Carinaro (CE),
  4. Casagiove (CE),
  5. Conca della Campania (CE),
  6. Curti (CE),
  7. Marcianise (CE),
  8. Orta di Atella (CE),
  9. Pietramelara (CE),
  10. Prata Sannita (CE),
  11. Roccamonfina (CE),
  12. Santa Maria a Vico (CE),
  13. Succivo (CE),

Provincia di Avellino

  1. Ariano Irpino (AV),
  2. Calabritto (AV),
  3. Caposele (AV),
  4. Chiusano di San Domenico (AV),
  5. Comunità Montana Terminio Cervialto (AV),
  6. Lacedonia (AV),
  7. Mercogliano (AV),
  8. Mirabella Eclano (AV),
  9. Montaguto (AV),
  10. Montella (AV),
  11. San Martino Valle Caudina (AV),
  12. Santo Stefano del Sole (AV),
  13. Sturno (AV),
  14. Taurasi (AV),
  15. Vallesaccarda (AV),
  16. Venticano (AV),

Provincia di Benevento

  1. Baselice (BN),
  2. Calvi (BN),
  3. Melizzano (BN),
  4. Pannarano (BN),
  5. Pesco Sannita (BN),
  6. Pietraroja (BN),
  7. Pietrelcina (BN),
  8. San Lupo (BN),
  9. San Nicola Manfredi (BN),
  10. Sant'Agata de' Goti (BN),
  11. Telese Terme (BN),
Guida L'Espresso 2022: sorride la Campania, il ristorante Kresios ottiene 5 Cappelli
Guida L'Espresso 2022: sorride la Campania, il ristorante Kresios ottiene 5 Cappelli
Bandiera Blu 2022, la Campania ne ha 18: ne perde due ma è la seconda in Italia per spiagge
Bandiera Blu 2022, la Campania ne ha 18: ne perde due ma è la seconda in Italia per spiagge
Covid Campania, oggi 1.431 contagi e 9 morti: bollettino di lunedì 16 maggio 2022
Covid Campania, oggi 1.431 contagi e 9 morti: bollettino di lunedì 16 maggio 2022
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni