766 CONDIVISIONI
Concorso al Comune di Napoli 2022 per 1000 assunzioni
9 Agosto 2022
13:50

Concorso Comune di Napoli 2022, 1.394 posti per diplomati e laureati: come fare domanda

Pubblicato il bando. Domande dal 10 agosto all’8 settembre: 1.152 posti a tempo indeterminato e 242 a tempo determinato. Profili, requisiti e come fare domanda.
A cura di Pierluigi Frattasi
766 CONDIVISIONI
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Concorso al Comune di Napoli 2022 per 1000 assunzioni

Pubblicato il bando del concorso pubblico Formez al Comune di Napoli e alla Città Metropolitana per 1.394 posti per diplomati e laureati. Di questi, 1.152 posti a tempo indeterminato e 242 a tempo determinato. Sarà possibile presentare le domande solo online a partire da domani, mercoledì 10 agosto 2022 e fino all'8 settembre 2022, data in cui devono essere completate la registrazione, la compilazione, il pagamento della tassa di concorso e l’invio online della domanda. Il concorso per il reclutamento di personale di Categoria C e D mette a bando per la Categoria C 719 posti a tempo indeterminato e 43 a tempo determinato, per la Categoria D 378 posti a tempo indeterminato e 199 determinato e, infine, 55 posti da dirigente a tempo indeterminato.

Come fare domanda

La domanda di partecipazione al concorso deve essere presentata esclusivamente in modalità telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID) o attraverso la carta d’identità elettronica (CIE), a pena di esclusione, collegandosi attraverso l’indirizzo riportato sul sito internet istituzionale del Comune di Napoli, compilando lo specifico modulo on line. Per la partecipazione al concorso il candidato deve essere in possesso di un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) a lui intestato.

il link per fare domanda dal 10 agosto all'8 settembre 2022

La data di presentazione on line della domanda di partecipazione al concorso è certificata e comprovata da apposita ricevuta elettronica rilasciata, al termine della procedura di invio, dal sistema informatico che, allo scadere del suddetto termine ultimo per la presentazione della domanda, non permette più, improrogabilmente, l’accesso alla procedura di candidatura e l’invio del modulo elettronico.

Come versare il contributo di 10,33 euro

Per la partecipazione al concorso deve essere effettuato, pena esclusione, il versamento della quota di partecipazione di euro 10,33 (dieci euro e trentatre centesimi). Il versamento dovrà essere effettuato tramite il sistema di pagamenti elettronici collegandosi alla piattaforma PartenoPay dei pagamenti pagoPA del Comune di Napoli, raggiungibile all’indirizzo internet: https://partenopay.comune.napoli.it.

Il partecipante dovrà preventivamente generare la posizione di pagamento pagoPA selezionando, nella suddetta piattaforma dei pagamenti: la tipologia di “Pagamento Spontaneo”, selezionare quindi l’Ente Creditore “Comune di Napoli”, l’ambito “Selezioni e Concorsi”, il servizio di pagamento “Pagamento contributi per procedure selettive”.

La predisposizione della posizione di pagamento richiede quindi di selezionare i seguenti dati:

  • Avviso di Selezione
  • Anno Selezione
  • Aree previste in Avviso

Andranno inoltre inseriti i dati dell’intestatario del pagamento, in termini di Nome e Cognome oltre che il Codice Fiscale del partecipante. La procedura di generazione della posizione di pagamento si conclude, dopo la verifica dell’indirizzo email, con la generazione dell’avviso di pagamento identificato in modo univoco dal CODICE AVVISO, ovvero un codice di 18 cifre identificato dal prefisso 30200. Il pagamento deve essere effettuato secondo una delle modalità previste dallo schema pagoPA. A seguito del pagamento, il CODICE AVVISO della posizione di pagamento deve essere riportato nell’apposita sezione “Allegati e Tassa di ammissione” della piattaforma on line al fine di poter completare la presentazione dell’istanza di partecipazione.

Posti per la categoria C, tutti i profili

Il concorso pubblico, per esami, prevede di assumere 719 unità di personale di categoria C, posizione economica C1 – in diversi profili professionali – a tempo pieno e indeterminato e 43 unità di personale a tempo pieno e determinato di categoria C per il Comune di Napoli e la Città Metropolitana di Napoli. Di cui, 596 presso il Comune di Napoli e 123 presso la Città Metropolitana di Napoli, e 43 unità di personale a tempo pieno e determinato nella categoria C, posizione economica C1, presso il Comune di Napoli.

Sono previste un’eventuale prova preselettiva, ai fini dell’ammissione alla prova scritta, che le Amministrazioni, a mezzo di Formez PA, svolgeranno, qualora, con riferimento al singolo profilo concorsuale messo a concorso, il numero dei candidati ammessi al concorso sia superiore a 10 volte il numero delle unità di personale da selezionare. Una prova scritta e una prova orale. Esclusivamente per il profilo agente di polizia locale (Cod. POL/C), una prova di efficienza fisica.

Il punteggio massimo attribuibile per la prova preselettiva è di 30/30 (trenta/trentesimi). A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:

  • Risposta esatta: +0,50 punti;
  • Mancata risposta o risposta per la quale siano state marcate due o più opzioni: 0 punti;
  • Risposta errata: -0,10 punti.

Tra i requisiti richiesti:

Codice AMM/C (Istruttore Amministrativo):

diploma di Istruzione Secondaria di secondo grado (diploma quinquennale di scuola media superiore) che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

Codice COM/C (Istruttore Comunicazione e/o Informazione):

diploma di Istruzione Secondaria di secondo grado (diploma quinquennale di scuola media superiore) che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

Codice CULT/C (Istruttore Cultura e Promozione del Territorio):

diploma di Istruzione Secondaria di secondo grado (diploma quinquennale di scuola media superiore) che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

Codice INF/C (Istruttore Informatico):

diploma di Istruzione Secondaria di secondo grado (diploma quinquennale di scuola media superiore) di: ragioniere programmatore, perito informatico, o altro diploma equivalente a indirizzo informatico che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria;

Codice TEC/C (Istruttore Tecnico):

diploma di istruzione Secondaria di secondo grado (diploma quinquennale di scuola media superiore) di: geometra, perito edile, perito chimico, perito agrario o diploma di maturità rilasciato da Istituto tecnico industriale o da Istituto professionale per l’industria e l’artigianato che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria ovvero titolo di studio superiore, Diploma di Laurea in Architettura o Ingegneria o equipollente;

Codice FIN/C (Istruttore Contabile):

diploma di Istruzione Secondaria di secondo grado (diploma quinquennale di scuola media superiore) di ragioniere, perito commerciale, perito aziendale, analista contabile, operatore commerciale, che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria ovvero titolo di studio superiore, Diploma di Laurea in Economia e Commercio o equipollente;

Codice SCOL/C (Maestre/i):

  • Diploma (D1) di abilitazione all'insegnamento nelle Scuole del grado preparatorio conseguito presso Scuole Magistrali legalmente riconosciute o paritarie al termine di un corso di studi ordinario triennale; (è ammesso anche il titolo conseguito a conclusione di corso sperimentale progetto “Egeria”, sperimentazione avviata dal 1988/1989, con D.M. 08/08/1988, in quanto comprensivo dell’abilitazione all’insegnamento nelle scuole di grado preparatorio);
  • Diploma (D2) di Maturità Magistrale rilasciato da Istituti Magistrali al termine di un corso di studi ordinario quadriennale;
  • Diploma (D3) equivalente rilasciato da Scuole Magistrali o Istituti Magistrali al termine di corsi di studio o progetti di sperimentazione della durata quinquennale. I diplomi sperimentali devono essere titoli riconosciuti dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, come idonei all'insegnamento nelle scuole dell'infanzia.
  • Laurea (L1) in Scienze della Formazione Primaria indirizzo Scuola dell’Infanzia (titolo abilitante all’insegnamento – art. 6, comma 1, Decreto Legge 01/09/2008, n. 137, convertito in Legge 30/10/2008, n. 169);
  • Laurea (L2) in Scienze della Formazione Primaria a ciclo unico quinquennale (classe LM 85bis).

Codice POL/C (Agente di Polizia Locale):

  1. essere in possesso della patente di guida di motoveicoli e autoveicoli;
  2. essere in possesso dei requisiti necessari per poter rivestire le qualifiche di cui all’art. 5 della legge 7 marzo 1986, n. 65; (Funzioni di polizia giudiziaria, polizia stradale, pubblica sicurezza);
  3. essere in possesso dei requisiti di natura psico-fisica previsti dalla legislazione in materia di cui al Decreto del Ministero della Salute del 28/04/1998 per il rilascio del porto d’armi da accertarsi con le modalità previste dall'art. 10;
  4. non essere stati ammessi a prestare servizio militare non armato o servizio sostituivo civile in quanto obiettori di coscienza ovvero aver rinunciato allo “status” di obiettore di coscienza ai sensi dell’art. 636, comma 3, D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 (ex art. 15, comma 7-ter, legge 8 luglio 1998 n. 230);
  5. essere in possesso dei seguenti requisiti di idoneità che andranno certificati all’atto dell’assunzione:

– acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10, con almeno 7/10 nell’occhio peggiore, raggiungibile anche con correzione;

– visus naturale uguale o superiore a complessivi 7/10, con almeno 2/10 nell’occhio peggiore;

– normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;

– funzione uditiva normale, senza ausilio di protesi, su base di esame audiometrico tonale;

6. essere in possesso di diploma di Istruzione Secondaria di secondo grado (diploma quinquennale di scuola media superiore) che consenta l’iscrizione ad una facoltà universitaria.

Posti per la categoria D, tutti i profili

Il concorso pubblico, per esami, prevede di assumere 378 unità di personale di categoria D, posizione economica D1 – in diversi profili professionali – a tempo pieno e indeterminato e 199 unità di personale a tempo pieno e determinato di categoria D per il Comune di Napoli e la Città Metropolitana di Napoli. Di cui, 305 presso il Comune di Napoli e 73 presso la Città Metropolitana di Napoli, e 199 unità di personale a tempo pieno e determinato nella categoria D, presso il Comune di Napoli.

Tra i requisiti richiesti:

Codice AMM/D (Istruttore Direttivo Amministrativo):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-14 scienze dei servizi giuridici, L-36 scienze politiche e delle relazioni internazionali, L-33 Scienze economiche L-40 Sociologia, L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale, L- 16 Scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, ovvero Diploma di laurea (DL) in: Giurisprudenza, Scienze politiche, Economia e commercio, Scienze dell’Amministrazione o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice FIN/D (Istruttore Direttivo Economico Finanziario):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-18 Scienze dell'economia e della gestione aziendale; L-33 Scienze economiche, L- 36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali, ovvero Diploma di laurea (DL) in: Economia e commercio; Economia aziendale; Economia delle amministrazioni pubbliche e delle istituzioni internazionali; Economia e gestione dei servizi; Economia politica; Scienze economiche, statistiche e sociali; Economia delle istituzioni e dei mercati finanziari; Economia e finanza, Ingegneria gestionale, o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice TEC/D (Istruttore Direttivo Tecnico):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-7 ingegneria civile e ambientale, L-17 scienze dell'architettura, L-21 scienze della pianificazione territoriale, urbanistica, paesaggistica e ambientale, (L34) scienze geologiche, L- 9 Ingegneria industriale, L-23 Scienze e tecniche dell’edilizia, ovvero Diploma di laurea (DL) in: Ingegneria civile; Ingegneria edile; Architettura; Ingegneria edilearchitettura; Ingegneria per l’ambiente e il territorio; Pianificazione territoriale e urbanistica; Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale; Urbanistica o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice INF/D (Istruttore Direttivo Informatico):

Laurea (L) appartenenti alle seguenti classi: L-8 ingegneria dell'informazione; L-31 scienze e tecnologie informatiche ovvero Diploma di laurea (DL) in: ingegneria informatica; ingegneria elettronica; ingegneria delle telecomunicazioni, ingegneria gestionale; informatica; scienze dell’informazione o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice COM/D (Istruttore Direttivo Comunicazione e Informazione):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-14 scienze dei servizi giuridici, L-33 Scienze economiche, L-10 Lettere; L-5 Filosofia; L-20 Scienze della comunicazione; L- 40 Sociologia; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali, L-16 Scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione ovvero Diploma di laurea (DL) in: Giurisprudenza; Economia e commercio; Lettere; Filosofia; Scienze della comunicazione; Sociologia; Scienze politiche; Relazioni pubbliche o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice CULT/D (Istruttore Direttivo Cultura):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-10 Lettere; L-5 Filosofia; L-1 Beni culturali; L-3 Discipline delle arti figurative, della musica, dello spettacolo e della moda; L-43 tecnologie per la conservazione e il restauro dei beni culturali; L- 40 Sociologia; L-15 scienze del turismo; L-24 Scienze e tecniche psicologiche ovvero Diploma di laurea (DL) in: Lettere; Filosofia; Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo; Conservazione dei beni culturali; Sociologia; Economia del turismo; Psicologia o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice SCOL/D (Istruttore Direttivo Scolastico)

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L19 Scienze dell’educazione e della formazione; LM85bis Scienze della formazione primaria integrata da un corso di specializzazione per complessivi 60 crediti formativi universitari, ovvero Diploma di laurea (DL) in: psicologia; pedagogia; scienze dell’educazione; scienze della formazione primaria o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice SOC/D (Assistente Sociale):

Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-39 Servizio sociale; L-40 Sociologia; L-19 Scienze dell’educazione e della formazione; L -24 Scienze e tecniche psicologiche; L/SNT 2 Scienze delle professioni sanitarie della riabilitazione, limitatamente all’ indirizzo di “Educatore professionale ovvero Diploma di laurea (DL) in: Servizio Sociale; Scienze dell’educazione; Psicologia; Pedagogia; Scienze politiche (solo se equiparata alla classe 57/S – LM87); Sociologia (solo se equiparata alla classe 89S – LM 88), o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice AGR/D (Istruttore Direttivo Agronomo)

Laurea (L) appartenente ad una delle seguenti classi: L-25 Scienze e tecnologie agrarie e forestali L-32 Scienze e tecnologie per l’ambiente e la natura; L-38; Scienze zootecniche e tecnologie delle produzioni animali, oppure Diploma di laurea (DL) in: Scienze forestali; Scienze forestali e ambientali; Scienze agrarie; Scienze ambientali; Scienze e tecnologie agrarie o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Codice POL/D (Istruttore Direttivo Polizia Locale):

  1. essere in possesso della patente di guida di motoveicoli e autoveicoli;
  2. essere in possesso dei requisiti necessari per poter rivestire le qualifiche di cui all’art. 5 della legge 7 marzo 1986, n.65; (Funzioni di polizia giudiziaria, polizia stradale, pubblica sicurezza);
  3. essere in possesso dei requisiti di natura psico-fisica previsti dalla legislazione in materia di cui al Decreto del Ministero della Salute del 28/04/1998 per il rilascio del porto d’armi da accertarsi con le modalità previste dall'art. 10;
  4. non essere stati ammessi a prestare servizio militare non armato o servizio sostituivo civile in quanto obiettori di coscienza ovvero aver rinunciato allo “status” di obiettore di coscienza ai sensi dell’art. 636, comma 3, D. Lgs. 15 marzo 2010, n. 66 (ex art. 15, comma 7-ter, legge 8 luglio 1998 n. 230);
  5. essere in possesso dei seguenti requisiti di idoneità che andranno certificati all’atto dell’assunzione:

– acutezza visiva uguale o superiore a complessivi 16/10, con almeno 7/10 nell’occhio peggiore, raggiungibile anche con correzione;

– visus naturale uguale o superiore a complessivi 7/10, con almeno 2/10 nell’occhio peggiore;

– normalità del senso cromatico, luminoso e del campo visivo;

– funzione uditiva normale, senza ausilio di protesi, su base di esame audiometrico tonale;

6. essere in possesso di uno dei titoli di studio di seguito indicati: Laurea (L) appartenente alle seguenti classi: L-14 scienze dei servizi giuridici; L-36 Scienze politiche e delle relazioni internazionali; L-16 scienze dell'amministrazione e dell'organizzazione; L-33 Scienze economiche; L- 40 Sociologia, L-18 Scienze dell’economia e della gestione aziendale, ovvero Diploma di laurea (DL) in Giurisprudenza; Scienze politiche; Scienze dell’amministrazione; Economia e commercio; Sociologia o titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Posti per i dirigenti, tutti i profili

Il concorso pubblico, per esami, prevede di assumere 55 unità di personale dirigenziale a tempo pieno e indeterminato per il Comune di Napoli. Per l’organizzazione e la realizzazione delle fasi concorsuali, ad eccezione della fase di acquisizione delle domande di partecipazione e di riscossione del relativo contributo, l’Amministrazione si avvarrà di Formez PA – Centro servizi, assistenza, studi e formazione per l’ammodernamento delle PP. AA.

Sono previste due prove selettive scritte, una a contenuto teorico e l’altra a contenuto pratico; una prova selettiva orale, per coloro che avranno superato le prove scritte. Le prove sono valutate in centesimi e si intendono superate con un punteggio non inferiore a 70/100 (settanta/centesimi).

Tra i requisiti richiesti:

  • essere dipendenti di ruolo delle pubbliche amministrazioni, muniti del diploma di laurea (DL/LS/LM), che abbiano compiuto almeno cinque anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del Diploma di Laurea. Per i dipendenti reclutati a seguito di corso-concorso, il periodo di servizio è ridotto a 4 anni;
  • essere dipendenti di ruolo nelle pubbliche amministrazioni, in possesso del dottorato di ricerca o del diploma di specializzazione conseguito presso le Scuole di Specializzazione individuate con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri ed aver compiuto almeno tre anni di servizio, svolti in posizioni funzionali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del dottorato di ricerca o del diploma di laurea;
  • essere in possesso della qualifica di dirigente in enti e strutture pubbliche non ricomprese nel campo di applicazione dell’articolo 1, comma 2, del D.Lgs n. 165/2001, muniti del diploma di laurea, che abbiano svolto per almeno due anni le funzioni dirigenziali;
  • aver ricoperto incarichi dirigenziali o equiparati in amministrazioni pubbliche per un periodo non inferiore a cinque anni, purché muniti del diploma di laurea;
  • essere cittadini italiani che hanno svolto servizio continuativo per almeno quattro anni presso enti od organismi internazionali in posizioni funzionali apicali per l’accesso alle quali è richiesto il possesso del diploma di laurea;

Le lauree richieste per i dirigenti

essere in possesso di uno dei titoli di studio, come di seguito indicato, per ciascuna Area oggetto della presente procedura selettiva ed altresì, per l’Area Legale, dell’abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato ammesso al patrocinio dinanzi alla Corte di Cassazione ed altre Giurisdizioni Superiori, e per l’Area Tecnica dell’abilitazione all’esercizio della professione:

Area Amministrativa

essere in possesso dei seguenti Diplomi di Laurea (DL) almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (LS) (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (LM) (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270), in: Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze dell’Amministrazione; ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Area Informatica

essere in possesso dei seguenti Diplomi di Laurea (DL) almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (LS) (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (LM) (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270), in: Informatica, Ingegneria Informatica, Ingegneria Elettronica, Fisica, Matematica, Ingegneria delle Telecomunicazioni, Ingegneria gestionale, Sicurezza Informatica, Tecniche e metodi per la società dell’informazione, Modellistica matematico-fisica per l’ingegneria ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Area Legale

essere in possesso dei seguenti Diplomi di Laurea (DL) almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (LS) (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (LM) (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270), in: Giurisprudenza. Essere in possesso, altresì, dell’abilitazione all’esercizio della professione di Avvocato ammesso al patrocinio dinanzi alla Corte di Cassazione ed altre Giurisdizioni Superiori.

Area Tecnica

essere in possesso dei seguenti Diplomi di Laurea (DL) almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (LS) (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (LM) (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270), in: Architettura, Ingegneria, Pianificazione territoriale e urbanistica, Pianificazione territoriale, urbanistica e ambientale, Scienze ambientali, Scienze Agrarie, Scienze Forestali, Scienze Forestali e Ambientali, Scienze geologiche, Urbanistica, ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente. Essere in possesso, altresì, dell’abilitazione all’esercizio della professione.

Area Sicurezza e Vigilanza

essere in possesso dei seguenti Diplomi di Laurea (DL) almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (LS) (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (LM) (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270), in: Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze dell’Amministrazione ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Area Comunicazione

essere in possesso dei seguenti Diplomi di Laurea (DL) almeno quadriennale (vecchio ordinamento), ovvero laurea specialistica (LS) (D.M. 3 novembre 1999, n. 509), ovvero laurea magistrale (LM) (D.M. 22 ottobre 2004, n. 270), in: Scienze della comunicazione; Comunicazione internazionali; Relazioni pubbliche; Scienze della cultura; Lingue e letterature straniere; Lingua e cultura italiana; Lettere; Filosofia; Storia; Discipline delle arti, della musica e dello spettacolo; Storia e conservazione dei beni culturali; Storia e conservazione dei beni architettonici e ambientali; Conservazione dei beni culturali; Scienze turistiche, ovvero titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

766 CONDIVISIONI
Concorso al Comune di Napoli, Ordine dei giornalisti e sindacato pronti a fare ricorso
Concorso al Comune di Napoli, Ordine dei giornalisti e sindacato pronti a fare ricorso
Napoli, l'estate dei concorsi al Comune: in poche ore 6mila domande per un posto da impiegato o dirigente
Napoli, l'estate dei concorsi al Comune: in poche ore 6mila domande per un posto da impiegato o dirigente
Concorso Napoli 2022, il Comune assumerà 16 comunicatori. Ma non serve essere giornalisti
Concorso Napoli 2022, il Comune assumerà 16 comunicatori. Ma non serve essere giornalisti
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni