Lassie, accanto alla bara del suo padrone. [Foto per gentile concessione di Pasquale Sorrentino]
in foto: Lassie, accanto alla bara del suo padrone. [Foto per gentile concessione di Pasquale Sorrentino]

Il padrone muore, il cane sale a bordo del carro funebre come a volerlo accompagnare per l'ultima volta, nel viaggio verso il cimitero. La scena, straziante quanto commovente, è accaduta a Buonabitacolo, nella provincia di Salerno. Protagonista della vicenda è Lassie, il cane che ha voluto dimostrarsi fedele fino all'ultimo al padrone, morto nelle scorse ore e che quest'oggi è stato portato al cimitero cittadino.

L'ultimo saluto di Lassie

A seguire però la funzione religiosa c'era proprio Lassie, che ha seguito anche il corteo funebre e che si è adagiato al fianco della bara prima che venisse tumulata. Le stesse Onoranze Funebri Ferro di Montesano sulla Marcellana, a cui erano affidato il tutto, lo hanno lasciato fare, tra lo stupore e la commozione generale. Non è raro, infatti, che i cani si dimostrino fedeli all'uomo fino all'ultimo: ma quando ciò accade, suscitano sempre le lacrime degli astanti, commossi dalla scena.

La storia di Nicoletta, che vegliò 10 anni la tomba del padrone

Lo scorso anno, da Ischia la storia di Nicoletta fece il giro del mondo. La cagnolina, infatti, vegliava da dieci anni la tomba del proprio padrone, tanto da essere di fatto "adottata" dai cittadini isolani, che l'hanno nutrita fino all'ultimo. Dopo dieci anni di fedeltà assoluta e di veglia alla tomba del padrone, Nicoletta era morta nel maggio 2019, all'età di 14 anni. Ed in suo onore era stata eretta una statua che la ricorda ancora oggi, là dove riposa anche il suo padrone, nel cimitero ischitano. Una storia che ricorda quella del cane Hachiko, ma accaduta sull'isola d'Ischia dove ancora oggi tutti la ricordano con affetto.

Nicoletta, che da dieci anni vegliava la tomba del suo padrone ad Ischia.