È esondato il torrente Cardito di Cervinara, comune in provincia di Avellino, grandi disagi per la popolazione. Tre famiglie sono rimaste bloccate e sono state salvate dai volontari della Protezione Civile, che le hanno evacuate. L'esondazione del torrente Cardito è avvenuta a causa del maltempo di questi giorni, che ha investito la Campania. La Protezione Civile regionale, infatti, ha emesso il bollettino di allerta meteo gialla valido per tutta la giornata di ieri fino a mezzanotte, per pioggia, vento e mareggiate e un nuovo bollettino di allerta gialla per la giornata di oggi, lunedì 25 gennaio, dalle ore 6 alle ore 18, per vento e mareggiate. A Napoli, ad esempio, il sindaco ha prorogato di altre 24 ore la chiusura di parchi pubblici e cimiteri cittadini.

Tre famiglie salvate dai volontari

La Protezione civile della Regione Campania è al lavoro nel comune di Cervinara, dove il maltempo ha determinato l’esondazione del torrente Cardito a valle del centro abitato. Quindici volontari della Protezione civile della Regione Campania sono intervenuti con mezzi speciali per consentire l’evacuazione di tre famiglie rimaste intrappolate a causa del maltempo. Sono in corso sopralluoghi di squadre del Genio Civile per verificare lo stato della situazione. La Sala Operativa è il Centro Funzionale seguono l’evolversi della situazione in h24. Si ricorda che l’allerta meteo resta in vigore dalle 6 di stamattina per vento forte e mare agitato con possibili mareggiate sull’intero territorio regionale.