12 Maggio 2021
17:48

Amianto interrato nelle fondamenta, sequestrato un complesso di appartamenti di lusso a Marcianise

Si tratta del complesso denominato “Antichi Furnari”, in costruzione a Marcianise, nella provincia di Caserta: il complesso era già stato oggetto di sequestro nel 2019, per presunti abusi edilizi. Le ulteriori indagini effettuate da polizia e Procura hanno portato a scoprire che, nelle fondamenta del complesso, era stato interrato dell’amianto.
A cura di Valerio Papadia
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Amianto, ed eternit, interrati nelle fondamenta: per questo motivo, un complesso di appartamenti di lusso in costruzione a Marcianise, nella provincia di Caserta, è stato sequestrato dalla Polizia di Stato su ordine dalla Procura di Santa Maria Capua Vetere. Si tratta del complesso denominato "Antichi Furnati", realizzato da un noto costruttore di Marcianise, che già nel 2019 era già stato oggetto di sequestri per presunti abusi edilizi, mentre il costruttore era stato indagato insieme ad altre persone. Proprio da questo primo sequestro erano sorti i primi sospetti che nelle fondamenta potessero essere stati occultati materiali pericolosi ed altamente inquinanti.

La Procura di Santa Maria Capua Vetere, unitamente agli uomini della Squadra Mobile della Questura di Caserta, hanno così messo in piedi una vasta operazione e, avvalendosi di sofisticati accertamenti tecnici, tra cui carotaggi e analisi effettuati tramite georadar, hanno constatato la presenza di amianto ed eternit nelle fondamenta sulle quali il complesso era in costruzione, con gravi ripercussioni sulla salute e sull'ambiente. Durante le operazioni di sequestro, gli agenti della Squadra Mobile hanno sequestrato anche tutta la documentazione relativa al complesso, sequestrando inoltre anche un altro terreno di proprietà dello stesso costruttore, sul quale erano stati ammassati illecitamente rifiuti speciali, come materiale di risulta e di scarto dell'attività edile.

Cede yacht al domestico per non pagare 4 milioni di tasse, barca sequestrata a Massa Lubrense
Cede yacht al domestico per non pagare 4 milioni di tasse, barca sequestrata a Massa Lubrense
Il sindaco di Sant'Arpino (Caserta) cerca un portavoce. Ma non vuole pagare: incarico gratis
Il sindaco di Sant'Arpino (Caserta) cerca un portavoce. Ma non vuole pagare: incarico gratis
Rahhal Amarri, morto per salvare due bimbi in mare: la Regione Campania pagherà rimpatrio della salma
Rahhal Amarri, morto per salvare due bimbi in mare: la Regione Campania pagherà rimpatrio della salma
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni