261 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito

Addio a Ugo Cafasso, il re della pizza a Fuorigrotta

Morto lo storico pizzaiolo di Fuorigrotta, Ugo Cafasso: la famiglia gestisce da cinque generazioni la Pizzeria Cafasso di viale Giulio Cesare.
A cura di Giuseppe Cozzolino
261 CONDIVISIONI
Immagine

Lutto a Fuorigrotta per la scomparsa di Ugo Cafasso, lo storico pizzaiolo di Piazzale Tecchio. Tutto il quartiere napoletano conosce la lunga storia della pizzeria Cafasso, che da generazioni si occupa di ristorazione nella zona. Attualmente, la gestione era di Ugo e del figlio Stefano: faceva parte anche dell'Associazione Pizza Verace Napoletana. Lo scorso novembre, Ugo Cafasso avrebbe dovuto ritirare un premio per il quale però non poteva essere presente alla cerimonia di consegna, come ricorda il giornalista gastronomico Luciano Pignataro, che nel dargli l'ultimo saluto sui propri canali social, ha spiegato che volle portagli di persona la targa.

"Il suo volto stanco si illuminò e scattammo la foto", ricorda Pignataro, che aggiunge: "Nella vita non bisogna mai rinunciare ai piccoli gesti. Oggi non mi perdonerei mai di avere la sua targa ancora in auto. Ciao Ugo". Ma in tanti, sui social, ricordano con affetto Ugo Cafasso e il proprio rapporto con la pizzeria che da generazioni si trova a Fuorgritta, sul viale Giulio Cesare a due passi da piazzale Tecchio e dallo Stadio Maradona. La pizzeria Cè nata in tempi relativamente recenti: il 1953; ma in realtà la generazione di pizzaioli si perde ad oltre un secolo indietro. Fondata da Giuseppe Cafasso nel 1953, i figli Ugo, Rosario e Antonio l'hanno poi gestita nel lungo passaggio nel Nuovo Millennio, ed ora la sua gestione, già condivisa da anni, tocca al nipote del fondatore e figlio di Ugo, Stefano. Cinque generazioni di pizzaioli con un piccolo aneddoto nel cognome: Giuseppe Cafasso, in realtà, si chiama "Capasso", ma per un errore di trascrizione all'anagrafe divenne Cafasso.

261 CONDIVISIONI
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views