Era stato accusato, processato e condannato a sentenza inappellabile ma non di un tribunale, bensì dai suoi condomini, che lo individuavano come colui che aveva danneggiato veicoli in sosta nel loro parco condominiale. E cosi lo hanno malmenato con una mazza da baseball. Indagini della Squadra Mobile di Benevento hanno portato a una misura cautelare in carcere con il beneficio dei domiciliari, emessa dal gip sannita, nei confronti di due persone che devono rispondere di lesioni personali aggravate da uso di arma impropria.

Un episodio accaduto lo scorso inverno ma che è arrivato a soluzione ora. I due avevano aggredito, in strada, un loro conoscente, colpendolo ripetutamente con una mazza da baseball, tanto da provocarne il ricovero all'ospedale G. Rummo – San Pio.

Un'azione violenta a scopo punitivo, perché la vittima veniva ritenuta responsabile dei danni ad auto parcheggiate nel rione Iacp Pacevecchia di Benevento. Per il gip, una aggressione per "futili motivi", con "crudeltà" e con la vittima in condizioni di "minorata difesa", avendo i due "approfittato delle favorevoli circostanze di tempo, di luogo e di persona".