160 CONDIVISIONI
video suggerito
video suggerito
Trasporto pubblico a Napoli

A Napoli colonnine per le auto elettriche pubbliche in 60 strade: ecco dove sono e come pagare

Arrivano in città le prime colonnine di ricarica su strada pubblica. Si potranno ricaricare due auto contemporaneamente. Si pagherà con un’App.
A cura di Pierluigi Frattasi
160 CONDIVISIONI
Foto EnelX
Foto EnelX
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su
Trasporto pubblico a Napoli

Arrivano a Napoli le prime colonnine di ricarica per le auto elettriche su strada pubblica. Il primo lotto prevede 60 postazioni in altrettante strade. Ciascuna con due prese, con la possibilità, quindi di ricaricare due auto alla volta. Le colonnine saranno distribuite in tutte le Municipalità. Per trovarle ci sarà un'App, in quanto sono geolocalizzate. Si potrà pagare anche con carta di credito. Si tratta solo del primo lotto, come detto, mentre il progetto ne prevede complessivamente 180. Altre 2mila colonnine saranno invece installate all'interno dei parcheggi Anm al chiuso. Per Nino Simeone, presidente della commissione Trasporti, "sono favorevole alla diffusione del trasporto green. Credo che si debba fare anche uno studio per capire anche i tempi e il vantaggio di questi investimenti per la collettività".

La mappa delle colonnine in strada

Il Comune di Napoli è al lavoro sulla transizione energetica. In quest'ottica si sta lavorando per potenziare anche le energie rinnovabili. Un presupposto fondamentale per lo sviluppo della mobilità elettrica è la costruzione di una rete, diffusa sul territorio, di infrastrutture per la ricarica di tali veicoli, localizzate nei parcheggi pubblici e privati ed in strada. Il numero complessivo di infrastrutture di ricarica che in questa prima fase si prevede di installare nelle strade di Napoli è pari a 180, ciascuna con due punti di ricarica, suddivise in 3 lotti ciascuno da 60 unità.

Immagine

Con gara pubblica è stato selezionato l'operatore per l’installazione su suolo pubblico comunale e la gestione delle prime 60×2 infrastrutture di ricarica; in particolare il raggruppamento formato dalle società Enel X Mobility srl (mandataria) ed EWIVA srl (mandante). Le localizzazioni  proposte dall’operatore selezionato sono state poi scelte in via definitiva in accordo con il Servizio Viabilità e Traffico e con le Municipalità competenti.

“Le infrastrutture di ricarica saranno installate in tutte le 10 Municipalità in cui è articolato il Comune – ha dichiarato l’Assessore ai Trasporti, Edoardo Cosenza – aggiungendosi alle infrastrutture di ricarica già installate e alle oltre 2mila che saranno installate nei parcheggi pubblici cittadini gestiti dall’ANM. L'Amministrazione punta sempre più alla sostenibilità dei trasporti, nel rispetto della transizione ecologica ”.

160 CONDIVISIONI
Trasporto pubblico a Napoli
957 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views