2.008 CONDIVISIONI
5 Settembre 2022
8:25

Napoli, clochard ucciso con un colpo in testa. Orribile ipotesi: “Ammazzato per provare la pistola”

Gli investigatori stanno cercando di far luce sulla morte di un senza tetto di 56 anni avvenuta in via Ilioneo il 31 luglio scorso: ucciso con un proiettile alla tempia in pieno giorno.
A cura di Pierluigi Frattasi
2.008 CONDIVISIONI
Immagine di repertorio
Immagine di repertorio

Ucciso con un colpo alla testa in pieno giorno, il 31 luglio scorso. La vittima è un senza tetto di Bagnoli: Davide Fogler, di 56 anni. Una morte passata quasi inosservata. All’inizio si pensava addirittura ad un incidente, forse una caduta che avrebbe provocato un colpo alla tempia rivelatosi poi fatale. Invece, dall’autopsia è emerso tutt’altro. Il clochard è morto colpito alla testa da un proiettile di pistola sparato a distanza ravvicinata. Non una pallottola vagante, quindi, ma quasi un’esecuzione. E la sua morte, avvenuta in pieno pomeriggio, adesso, si tinge di giallo. Inchiesta condotta dai pm Valentino Battiloro e Cristina Curatoli con il procuratore aggiunto Sergio Amato, con indagini affidate alla Squadra mobile diretta da Alfredo Fabbrocini.

Il corpo ritrovato in un basso di Bagnoli

Il corpo senza vita del 56enne è stato ritrovato riverso a terra in un terraneo abbandonato in via Ilioneo, nella parte alta e interna di Bagnoli, in un locale peraltro fronte strada. Oscuro il movente. Gli investigatori hanno già cominciato a scavare nel passato dell’uomo per capire cosa possa essere accaduto quel giorno. Ma al momento non escludono alcuna pista. L'uomo pare facesse di tanto in tanto il parcheggiatore abusivo. Non è escluso, quindi, che l’omicidio possa essere maturato nell’ambiente dei posteggiatori illegali che si contendono il territorio. Oppure che sia scaturito a seguito di una lite per futili motivi in strada.

Scelto come bersaglio per provare la pistola: l'ipotesi

Ma tra le ipotesi investigative ne emerge anche una più inquietante. La morte di Fogler potrebbe essere stata invece del tutto casuale: un senzatetto scelto come bersaglio da qualche baby criminale per provare una pistola o forse per noia. Ma anche una sorta di test o di battesimo del fuoco, come riportano alcuni quotidiani come La Repubblica, Il Mattino e Il Messaggero. Solo ipotesi, al momento, è bene ribadirlo, sulle quali gli investigatori stanno ragionando. Mentre si cercano eventuali testimoni che possano aver assistito alla scena. Ma nel quartiere della vicenda al momento nessuno parla.

2.008 CONDIVISIONI
Agguato a Soccavo, 19enne ferito con un colpo di pistola in faccia nel fortino del clan Vigilia
Agguato a Soccavo, 19enne ferito con un colpo di pistola in faccia nel fortino del clan Vigilia
È morto Anthony Artiano, figlio del ras del Rione Traiano, ferito durante una lite tra famiglie
È morto Anthony Artiano, figlio del ras del Rione Traiano, ferito durante una lite tra famiglie
Agguato di camorra Miano: ucciso ex fedelissimo dei Lo Russo, cadavere rinvenuto in automobile
Agguato di camorra Miano: ucciso ex fedelissimo dei Lo Russo, cadavere rinvenuto in automobile
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni