L’Italia perde al tie break con la Russia e perde la prima partita di questo Mondiale di Pallavolo 2018. La sconfitta, seppur bruciante, è indolore. Perché l’Italia prima del match già sapeva di essere qualificata per la Final Six, in programma la settimana prossima a Torino, e con i due set vinti ha matematicamente conquistato il primato del raggruppamento.

I ragazzi di Blengini scendono in campo sapendo di essere già qualificati per la Final Six in programma la settimana prossima a Torino, lunedì si effettuerà il sorteggio e si scopriranno gli avverarsi degli azzurri. La Russia invece al Forum di Assago si gioca una fetta di qualificazione, perché il secondo posto potrebbe non bastare. L’avvio dell’Italia è eccezionale, dopo gli inni, è già 6-1. La Russia recupera un break e prova a farsi sotto, ma l’Italia chiude il primo set dopo una mezz’oretta con il vincente di Mazzone: 25-19 e primo set per l’Italia.

La Russia era un avversario da evitare, non ha brillato nella prima fase ma hanno un giocatore formidabile Mikhaylov e soprattutto hanno conquistato l’Europeo nel 2017 e hanno vinto la Nations League nel 2018. La seconda partita ha un avvio molto equilibrato, i russi danno uno strappo, mantengono il margine e nel finale allungano, finisce 25-18, un set pari.

Il terzo set è molto emozionante. Mikhaylov è ‘on fire’, Blengini piazza anche Zaytsev in ricezione per cercare di frenare lui e la Russia, che si porta rapidamente sul 10 a 5, il vantaggio viene mantenuto dai russi che però quando sembrano a un passo dal vincere il terzo set subiscono la rimonta dell’Italia che guadagna punti su punti, due errori alla battuta però vanificano tutto. Dopo un challenge che certifica un ace la Russia chiude 25-21 il terzo set.

L’Italia cambia marcia, difende bene e attacca, il quarto set inizia benissimo, Zaytsev sale in cattedra, vince il duello con Mikhaylov e dopo il 25-20 si va al tie break, che consegna almeno un punto agli azzurri che così sono certi anche del primato nel girone. I russi hanno più motivazioni, anche con la vittoria non hanno la garanzia della qualificazione, l’Italia nonostante abbia invece grandi certezze lotta e combatte, ma finisce per perdere 15-11. L’Italia è nella Final Six, la Russia domani tiferà per gli azzurri.