Da oggi, venerdì 9 aprile, in Lombardia potranno prenotare il proprio vaccino anti Covid tutti quei pazienti con disabilità che non sono seguiti da un centro specialistico ospedaliero. Attraverso la piattaforma di Poste Italiane, recentemente adottata dalla Regione dopo i disastri di Aria Spa, i cittadini diversamente abili potranno fissare il proprio appuntamento per ricevere la prima dose. Per tutti coloro invece che non riuscissero a prenotare autonomamente, sarà a loro disposizione il medico di base per il sostegno nelle procedure.

Dal 16 aprile prenotazioni anche per i caregiver

Come spiegato da Regione Lombardia, nel territorio di competenza dell'amministrazione Fontana, "i pazienti estremamente vulnerabili in Lombardia sono più di 294.646. La vaccinazione per questi soggetti è stata avviata il 18 marzo scorso presso i centri di riferimento delle strutture sanitarie pubbliche e private della Lombardia e 47.936 hanno già ricevuto la prima dose". Inoltre, per quanto riguarda i disabili gravi – stando agli elenchi trasmessi dall'Inps – sono "283.000 soggetti aventi diritto". "Di questi – spiega ancora Regione in una nota – 89.348 hanno già ricevuto la prima dose". Per coloro che invece non sono ancora riusciti a prenotare la propria vaccinazione, la Lombardia ha disposto che potranno fissare il proprio appuntamento, e quello del caregiver che li aiuta, sul portale di Poste. Tra una settimana, venerdì 16 aprile, partirà anche la prenotazione per quest'ultima categoria, i caregiver di pazienti disabili ed estremamente vulnerabili già vaccinati. Stessa possibilità anche per i genitori di cittadini minorenni non vaccinabili.