Foto: Vigili del fuoco
in foto: Foto: Vigili del fuoco

Avrebbe tentato di uccidere la moglie, dandole fuoco. Con questa pesante accusa un uomo è stato arrestato a Urago Mella, in provincia di Brescia. La drammatica vicenda, sulla quale indagano i carabinieri, è avvenuta nella serata di domenica 20 settembre, attorno alle 22, nella casa in cui viveva la coppia, un appartamento in via Tiboni. I carabinieri e i vigili del fuoco sono intervenuti nell'abitazione dopo aver ricevuto una segnalazione, partita forse proprio dal marito: in casa hanno trovato la donna ancora avvolta dalle fiamme, mentre bruciava anche parte dell'appartamento. La donna è stata trasportata in condizioni critiche agli Spedali civili di Brescia: ha ustioni su tutto il corpo ed è stato finora impossibile per gli investigatori interrogarla.

Il marito è finito in carcere: la moglie in ospedale con ustioni su tutto il corpo

Stando però a quanto emerso fino a questo momento, i carabinieri ipotizzano che a dar fuoco alla donna sia stato proprio il marito, con del liquido infiammabile che è stato trovato in casa. Il terribile gesto sarebbe stato compiuto al culmine di un violento litigio tra i coniugi, che a quanto pare fino a domenica sera non avevano mai manifestato particolari problemi di coppia, almeno stando alle testimonianze dei vicini di casa. Dopo un lungo interrogatorio il marito è stato arrestato con la pesante accusa di tentato omicidio ed è finito in carcere: le indagini comunque continuano a 360 gradi e non si esclude che la dinamica possa essere diversa da quella finora ipotizzata. Sarà fondamentale, per le indagini, ascoltare la donna una volta che le sue condizioni saranno migliorate.